Donna scippata al semaforo, il ladro è suo nipote

Bari: donna scippata al semaforo ma il ladro è suo nipote.

Home > Attualità > Donna scippata al semaforo, il ladro è suo nipote
Bari: donna scippata al semaforo ma il ladro è suo nipote. Scene di ordinaria a follia a Bari. L’accaduto risale a qualche settimana fa: era il 25 gennaio quando nel capoluogo pugliese, intorno alle 13, è avvenuto uno scippo.
Le modalità sono le solite, tristemente note: un’anziana stava attraversando sulle strisce pedonali quando la luce per i pedoni era verde e quella per i veicoli rossa. Mentre la donna camminava, le si avvicina un ladro a bordo di uno scooter, che le scippa la borsa dalle mani. L’anziana, colta alla sprovvista, cade rovinosamente per terra.
Le persone presenti sul posto si affrettano ad aiutarla, aiutandola a rialzarsi e chiedendole se ci fosse bisogno di chiamare un’ambulanza. La donna, per fortuna, non sembra essere ferita gravemente: riesce a rimanere in piedi, seppur intontita dall’impatto con l’asfalto. Pochi secondi dopo, però, accade l’impensabile. Lo scippatore, che aveva proseguito per alcuni metri su quel rettilineo, torna indietro, sempre in sella al suo motorino. Perché? Quella che aveva appena derubato era sua zia. A rendere ancora più memorabile la scena ci pensano le imprecazioni in dialetto della donna e alcuni ceffoni che rifila in pieno volto a suo nipote, reo di averle fatto prendere uno spavento enorme, oltre ad averla fatta cadere rovinosamente al suolo. Dopo che l’anziana si è calmata, il giovane la fa salire in sella al suo scooter e va via, presumibilmente per riportarla a casa. Una scena durata tre o quattro minuti circa, che ovviamente ha mandato in tilt il traffico di quella zona di Bari.
La testimonianza arriva da un ragazzo che si trovava in auto a pochi metri di distanza dal semaforo e che ha assistito alla scena con i suoi occhi da posizione privilegiata. Il post è scomparso qualche ora più tardi, forse per paura che il colpevole potesse rintracciarlo e chiedergli di cancellare quel post che raccontava un episodio oggettivamente imbarazzante. Ma si sa, i PC e gli smartphone permettono di fare gli screenshot e quindi il post, pur non essendo più presente sul suo profilo Facebook, è comunque diventato virale in altri modi.