Donna si lancia sul Tevere, sparite le due figlie piccole

Dramma a Roma. Ricerche in corso per trovare le due bambine di pochi mesi.

Home > Attualità > Donna si lancia sul Tevere, sparite le due figlie piccole

Tragedia a Roma. Una donna italiana di 38 anni, Giuseppina D., è stata trovata morta nel fiume Tevere, alle 11.20 di oggi, giovedì 20 dicembre.

Donna si lancia sul Tevere, sparite le due figlie piccole

Si era allontanata stamattina da casa con le due figlie, due gemelle di sei mesi.

A lanciare l’allarme, intorno alle 6.20, è stato un passato che ha visto la donna lanciarsi nel fiume, all’altezza del Ponte Testaccio. Lo stesso testimone, però, non ha visto cadere le due bambine, Sara e Benedetta.

Nessuna traccia, al momento, delle due piccole bambine. Sono in corso le ricerche da parte dei Vigili del Fuoco e della Polizia. Si stanno perlustrando anche i cassonetti, soprattutto nella zona di Testaccio, dove la donna abitava. A casa sua, tra l’altro, c’erano il telefonino e la borsa.

Donna si lancia sul Tevere, sparite le due figlie piccole

La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un’inchiesta per omicidio – suicidio. Il fascicolo è stato affidato al PM di turno, Mario Palazzi.

Come si apprende da Ansa.it, il marito della donna (che lavorava in uno studio notarile) avrebbe detto: “Mi sono svegliato e non c’erano più”.

Donna si lancia sul Tevere, sparite le due figlie piccole

L’uomo (un ingegnere), infatti, si era presentato alla polizia per denunciare la scomparsa e ha avuto un malore mentre era in commissario. In casa c’erano anche i nonni.

In azione anche un’elicottero dall’alto.

Le due bambine sono nate premature, come si legge su Repubblica.it, ad agosto e hanno trascorso un lungo periodo in ospedale. Una è stata dimessa a novembre, l’altra pochi giorni fa.