Spostamenti tra regioni

DPCM del 3 novembre 2020, spostamenti tra regioni

Come cambiano gli spostamenti tra regioni dopo la firma del nuovo DPCM

Come cambiano gli spostamenti tra regioni con il nuovo DPCM del 3 novembre 2020 che porta la firma di Giuseppe Conte? Quando sarà possibile uscire dai confini regionali e quando, invece, non lo sarà per evitare la diffusione del contagio? Ecco tutto quello che dovete sapere in merito alla questione.

DPCM del 3 novembre 2020
Fonte Pixabay

Il nuovo DPCM di fatto divide l’Italia in tre zone: rossa, arancione e verde. Con continui aggiornamenti, le Regioni italiane, in base ai fattori di rischio identificati, verranno inserite nella fascia corrispondente, alla quale corrispondono regole e restrizioni diverse.

La zona verde è quella più “libera”, anche se con restrizioni maggiori rispetto a quelle previste dal DPCM del 24 ottobre 2020. Le regole si fanno più severe per le Regioni arancioni e, ovviamente, per le Regioni rosse, rispettivamente a medio e alto rischio.

Rischio contagio in Italia
Fonte Pixabay

Chi teme uno stop agli spostamenti tra Regioni, deve però leggere bene il testo. Perché non tutti i territori sono coinvolti, ma solo quelli a maggiore rischio.

Ovviamente in tutto il territorio nazionale si consiglia di spostarsi solo se urgente, ma si tratta di consigli.

Per quello che riguarda i divieti di spostamento, bisogna fare delle precisazioni, in base alla categoria di rischio della Regione in cui ci si trova.

Spostamenti tra regioni
Fonte Pixabay

Spostamenti tra Regioni, vietati nelle zone rosse

Le Regioni che si trovano in zona rossa o in zona arancione prevedono uno stop di ingresso e di uscita, se non per motivi di necessità, di urgenza, di salute o di lavoro. Per le Regioni che si trovano nelle zone verdi, invece, nessuno stop.

Controlli in strada
Fonte Pixabay

Le aree rosse, inoltre, prevedono lo stop agli spostamenti al di fuori del proprio comune di residenza o domicilio, come era avvenuto nel lockdown di marzo.

Fonte YouTube ITV Online

Attenzione, però, perché il “colore” delle Regioni potrebbe cambiare ed è quindi bene informarsi. Durante il coprifuoco nazionale, dalle 22 alle 5, invece, è fatto divieto di uscire di casa, se non con compravate motivazioni, da dichiarare in un’autocertificazione.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"