Dramma Piacenza. Toglie la vita alla moglie davanti al figlio

Sembra la storia senza fine: nonostante le manifestazioni e le numerose iniziative e sostegno delle donne, nel nostro paese non cessano i femminicidi. Stavolta, a perdere la vita è una donna di 52 anni di Piacenza. Il suo assassino è il marito 57enne e tutto è accaduto sotto gli occhi del figlio di 17 anni, che ha chiamato la polizia.


Il dramma si è consumato a Piacenza, in un appartamento al primo piano di viale Dante, non lontano dal centro storico della città. Entrambi erano di origine albanese e stavano litigando. In casa c’era anche il figlio. All’improvviso l’uomo ha afferrato un coltello e ha sferrato 3 colpi alla moglie. Poi è scappato, uscendo di casa di corsa. La donna è morta, probabilmente sul colpo. Il figlio ha chiamato le forze dell’ordine e i soccorsi che hanno trovato la donna ormai priva di vita.  L’uomo, nel frattempo, si è diretto in una caserma di carabinieri e si è consegnato. Il figlio è stato portato anche lui in caserma per essere sentito dagli inquirenti. Una tragedia immane in cui il povero ragazzo si è visto catapultato. Sembra che i due litigavano spesso. Il loro rapporto si era notevolmente incrinato ma nessuno poteva prevedere questo terribile epilogo.

In Italia, purtroppo, dall’inizio dell’anno, sono morte 25 donne e, spesso, i loro assassini sono proprio quelli che dovrebbero amarle e proteggerle: mariti, fidanzati o familiari.

Una strage senza fine che non si riesce a fermare.

Non si conoscono le dinamiche esatte dell’omicidio e sarà, probabilmente, il ragazzo a dare agli inquirenti le informazioni necessarie epr ricostruire il puzzle.

foto di repertorio

Quello che a noi ci preme ricordare è che tutti voi avete il dovere morale di intervenire, quando ve ne accorgete di una donna in potenziale pericolo. Se non ve la sentite di parlare direttamente, fatelo in forma anonima ma fatelo. E, alle donne, vogliamo dire solo questo: parlate, denunciate e andate via se vi sentite minacciate!