Esaudisce il suo ultimo desiderio: chiama sua madre

Aveva visto sua figlia la mattina stessa, si erano salutate come al solito, poco dopo la chiamata in lacrime: "mamma sto per morire, volevo dirti che ti voglio bene e che devi essere forte..."

Home > Attualità > Esaudisce il suo ultimo desiderio: chiama sua madre

Se potessi salutare la persona che più ami, prima di morire, lo faresti? La maggior parte delle persone rispondono “sì” a questa domanda, ma non tutti riescono a dare un ultimo addio ai propri cari prima di andarsene per sempre. Questo può essere un bene, ma allo stesso tempo è molto devastante. Nel caso di coloro che vanno nell’aldilà, dire addio ai propri cari è un sollievo, ma coloro che rimangono soffrono della perdita.

L’incendio alla Grenfell Tower, avvenuto a North Kensington, a Londra, ha causato il caos mietendo 71 vittime. Ha posto fine alle vite preziose di molte persone di diverse comunità, etnie ed età. Ogni vita perduta nel fuoco è importante; Tuttavia, una delle storie più strazianti delle vittime dell’incendio è quella di Gloria Trevisan, che era nella torre durante il fatale incendio. La giovane donna, di soli 26 anni, era all’ultimo piano della Torre di Grenfell durante l’incendio, in compagnia del suo fidanzato Marco Gottardi, 27 anni. Comprendendo ciò che stava per accadere, Trevisan aveva solo un pensiero: era il momento di salutare la sua amata madre. Dopo aver salutato sua madre e aver detto quanto l’amasse, la giovane donna riattaccò il telefono in modo che non la sentisse soffrire nei suoi ultimi minuti. Emanuela Disaro, la madre di Gloria, ha controllato il suo telefono quando ha notato le numerose chiamate perse che aveva avuto dalla figlia di 26 anni. La giovane donna rimase in contatto con sua madre per tutta l’orribile esperienza. La signora Disaro ha attraversato tutte le fasi di questo momento con la figlia attraverso la chiamata fino a a quando, non c’era nessun posto dove fuggire, era l’ultimo piano e non c’era via d’uscita.

“Mi sono resa conto a questo punto che non c’è speranza.Ho intenzione di buttarmi fuori dalla finestra, giuro che il fuoco è qui, è nel soggiorno, il fuoco è ovunque, stiamo solo aspettando che ci invada “, disse la giovane Trevisan a sua madre.

Quando la giovane donna disse a sua madre che era ora di riagganciare, la madre rifiutò, chiedendo alla giovane donna di non riattaccare, di comunicare con Marco, ma di non riattaccare; tuttavia, sua figlia sapeva che era la fine e che ora non c’era un posto dove rifugiarsi.

“Mi ha detto di nuovo quello che provava per noi e che dovevamo salutarci e che dovevamo essere forti “, ha detto la signora Disaro. Questa ragazza coraggiosa affrontò la morte coraggiosamente e riuscì a salutare chi amava di più. Questo triste momento sarà ricordato dalla signora Disaro e dalle centinaia di parenti e amici di coloro che sono morti a causa dell’incendio.