marito debora

Esplosione a Lucca, la straziante lettera del marito di Debora Pierini dopo la sua morte

Esplosione a Lucca, la straziante lettera scritta dal marito di Debora Pierini dopo la sua morte: avvenuta dopo 15 giorni di agonia

Sono giorni di strazio e tristezza quelli che stanno vivendo i familiari di Debora Pierini, la donna incinta estratta viva dal crollo della palazzina a Lucca. Era incinta all’ottavo mese e nonostante i tentativi dei medici di salvarla, dopo 15 giorni di agonia, non ce l’ha fatta a sopravvivere.

marito debora

Una notizia che ha spezzato i cuori di migliaia di persone, che speravano in un miracolo per la 26enne. Il marito Davide Giracello, in uno straziante messaggio sui social, ha voluto dirle addio. Nel suo post l’uomo ha scritto:

Mi hai regalato i sei anni più belli della mia vita. Mi hai regalato Dante bello e dolce come te, mi hai regalato tutto quello che potessi desiderare.

Eri la mia roccia, il mio appoggio, il mio amore più grande. Senza te sarà un viaggio veramente difficile. Spero solo di riuscire ad esaudire le ultime parole che mi hai detto, devo farmi forza, ci proverò, ma niente ha senso senza di te. Non ci meritavamo questo. Ti amerò per sempre.

marito debora

Debora e Davide avevano il programma di sposarsi nel 2020, ma hanno dovuto rimandare tutto all’anno successivo a causa del Covid. Lei in un post sui social su questo matrimonio, aveva scritto: “Il Covid-19 ha rimandato il nostro matrimonio, ma non i nostri sogni!”

Il decesso straziante di Debora Pierini

I fatti sono avvenuti intorno alle 14.45 di ieri giovedì 27 ottobre. Precisamente in una palazzina a due piani che si trova in località Torre, a Lucca.

Da ciò che è emerso, il tutto è avvenuto per una fuga di gas metano, che dopo aver provocato il crollo della casa, ha anche portato ad un incendio. Le persone che hanno assistito alla scena, hanno lanciato tempestivamente l’allarme alle forze dell’ordine.

Sul posto sono arrivati d’urgenza i Vigili del Fuoco, che hanno lavorato a lungo per liberare le persone dalle macerie. Per prima cosa, hanno tirato fuori la 26enne incinta di 31 settimane, che sin da subito è apparsa in condizioni molto gravi.

marito debora

L’hanno trasportata d’urgenza in ospedale ed una volta lì, vista la situazione, i dottori hanno deciso di sottoporla ad un cesareo tempestivamente. Il piccolo nonostante tutto, ora sembra essere fuori pericolo, anche se non potrà mai conoscere la madre. Il decesso è avvenuto all’alba di venerdì 11 novembre.