Esplosione in una villetta a Nuoro

Esplosione in una villetta a Nuoro: morti marito e moglie

Il cadavere della donna è stato rinvenuto subito, quello del marito più tardi

A causa di un’esplosione in una villetta a Nuoro, marito e moglie hanno perso la vita. I vigili del fuoco, intervenuti subito dopo l’evento, hanno trovato prima il corpo, ormai privo di vita, della donna, mentre per trovare il corpo dell’uomo c’è voluto più tempo. Si indaga per capire le cause dell’evento.

Esplosione in una villetta a Nuoro

Dopo 11 ore i vigili del fuoco sono riusciti a trovare anche il corpo, ormai senza vita, di Guglielmo Zedda, l’uomo di 59 anni che ha perso la vita, insieme alla moglie, Marilena Ibba, di 55 anni. Marito e moglie hanno perso la vita nella loro villetta di Tiana, in provincia di Nuoro.

La moglie era stata trovata intorno alle ore 15 di martedì 8 novembre 2022, mentre l’uomo è stato rinvenuto solo 11 ore dopo. Nell’evento sono rimasti coinvolti anche i genitori di Marilena Ibba, Dubbio Ibba, di 90 anni, ed Eugenia Madeddu, di 83 anni.

L’uomo di 90 anni e la donna di 83 anni sono stati estratti vivi dalle macerie subito dopo il crollo. I sanitari li hanno trasportati in ospedale dove si trovano ancora ricoverati: la mamma di Marilena era in condizioni critiche, mentre rimane grave il padre, che cerca di sopravvivere al centro grandi ustionati di Sassari.

A dare l’allarme i vicini di casa che hanno sentito il forte boato. Sul posto sono intervenuti 70 pompieri, arrivati da tutti i comandi provinciali di tutta la Sardegna. Insieme anche ai colleghi del nucleo cinofili di Sassari, Lanusei e Tempio. Presenti anche gli uomini della Protezione Civile e volontari.

pompieri a Nuoro

Esplosione in una villetta a Nuoro: quali possono essere le probabili cause

È possibile che ci sia stata a lungo una perdita di gas e che l’abitazione stamattina si sia saturata. Probabile che l’accensione di un interruttore o della macchinetta per il caffè abbia fatto da innesco per l’esplosione. Ma sono ipotesi che devono essere ancora verificate.

Probabilmente tutto sarebbe partito dal piano terra. Forse per una perdita di gas. La casa era chiusa da 15 giorni, come spiegato da uno degli ingegneri intervenuti per tutti i rilievi del caso nella villetta in provincia di Nuoro.