Morto Fabian O'Neill

Fabian O’Neill, stella del calcio uruguayano, morto a soli 49 anni

Fabian O'Neill ha giocato in Italia con Cagliari, Juventus e Perugia: si è spento a Natale in una clinica di Montevideo

Un Natale drammatico per la famiglia di un altro volto noto del calcio italiano. Fabian O’Neill, ex calciatore del Cagliari, della Juventus e della nazionale uruguaiana, si è spento a Montevideo a soli 49 anni. Le cause del decesso sarebbero riconducili a problemi epatici dovuti alla dipendenza dall’alcool con cui combatteva da anni.

Morto Fabian O'Neill

Settimane difficili per gli appassionati di calcio e sport in generale in Italia. Diversi personaggi iconici e grandi campioni hanno infatti perso la vita, in diverse circostanze, provocando dolore non solo alle loro famiglie, ma anche ai tanti tifosi e sostenitori che li seguivano.

Lo scorso 30 novembre è scomparso Davide Rebellin, ex campione di ciclismo, deceduto sul colpo dopo che un tir lo ha investito durante una sessione di allenamento.

Poi, il 16 dicembre, Sinisa Mihajlovic ha perso la sua battaglia contro la leucemia mieloide che lo affliggeva dal 2019. Il giorno successivo, il 17 dicembre, se ne è andato Mario Sconcerti, uno dei giornalisti sportivi più apprezzati non solo in Italia, ma anche all’estero.

L’ennesima tragedia si è consumata ieri, proprio nel giorno di Natale. Fabian O’Neill, ex calciatore del Cagliari, della Juventus e della nazionale uruguaiana, si è spento all’età di soli 49 anni.

La parabola discendente di Fabian O’Neill

Morto Fabian O'Neill

Il decesso dell’ex campione è stato l’ultimo triste passo di una parabola discendente che lo coinvolgeva ormai da anni. O’Neill era stato ricoverato sabato in una clinica privata di Montevideo, in Uruguay, e le sue condizioni erano già disperate.

Il giorno successivo, quindi ieri, a Natale, il cuore del 49enne si è fermato per sempre.

Fabian lottava da anni con una grave dipendenza da alcool, che già in passato gli aveva causato problemi di salute. Gli stessi problemi che alla fine lo hanno portato alla scomparsa.

In Italia ha lasciato un segno indelebile nel mondo del calcio. Nel Cagliari ha vestito la maglia numero 10 per 120 partite dal 1995 al 2000. La società sarda, che già lo aveva inserito nella propria Hall of Fame, lo ha salutato con un toccante messaggio pubblicato sui social.

Morto Fabian O'Neill

Importante anche la sua esperienza alla Juve, dal 2000 al 2002. A Torino, nonostante non sia riuscito ad esprimere al massimo il suo talento, ha condiviso spogliatoio e campo con grandi campioni come Zinedine Zidane e Alessandro Del Piero.