Flavio Briatore: “Mio figlio Nathan non ha bisogno di andare all’Università”

Le parole dell'imprenditore piemontese sul futuro formativo del figlio.

Home > Attualità > Flavio Briatore: “Mio figlio Nathan non ha bisogno di andare all’Università”

Flavio Briatore, nel futuro formativo del figlio Nathan Falco, non vede l’Università perché “a me non serve un laureato”. Lo ha detto in un’intervista rilasciata a Oggi.

"Tuo figlio è un ciccione" e Flavio Briatore reagisce così

L’imprenditore 68enne, infatti, ha affermato che “Falco sa che a 14 anni andrà in collegio in Svizzera a fare il liceo. Non può mica restare a Montecarlo a vita. Poi dopo il diploma verrà a lavorare con me. Se volesse fare l’università? Non ne vedo la ragione: sarò io formarlo. Se uno ha una vocazione deve essere libero di assecondarla, ma a me non serve un laureato, mi serve uno che porti avanti quello che ho costruito: se mi serve un commercialista o un avvocato lo chiamo e gli pago la parcella”.

"Tuo figlio è un ciccione" e Flavio Briatore reagisce così

L’imprenditore piemontese ha anche affermato che Nathan Falco, che oggi ha nove anni, “si guarda intorno già adesso e capisce che c’è tanta gente che lavora con noi – aggiunge – sa che avrà una responsabilità anche lui. Io lo sto crescendo mostrandogli l”importanza di un buon team. Se lavori bene, vieni pagato molto bene, se non lo fai sei fuori. È meritocrazia e nulla di più… Non esiste la fortuna: esistono i sacrifici, l”impegno”.

"Tuo figlio è un ciccione" e Flavio Briatore reagisce così

Pochi giorni fa, invece, Flavio Briatore è accorso in difesa del figlio su Instagram, oggetto di insulti per il suo peso. In risposta agli hater – che hanno persino dato del ‘ciccione’ al bambino – Briatore ha scritto: “I commenti stupidi sui bambini sono fatti da sfigati rancorosi gelosi che non sono stati capaci di crearsi un lavoro… Poveretti”.