Coronavirus Bartolini

Focolaio Bartolini, più di 60 positivi: “nessun rispetto per le regole”

Tanta preoccupazione per il focolaio alla Bartolini di Bologna: dopo un sopralluogo è risultato che le precauzioni non venivano rispettate

Il nuovo focolaio all’interno dell’azienda Bartolini di Bologna, sta destando molta preoccupazione. I casi positivi sono saliti a 54 (tra collaboratori e dipendenti). Il numero è salito a 64, con altri dipendenti che lavorano in altre sedi. Il sindacalista di SiCobas, Simone Carpeggiani, ha spiegato che la situazione è abbastanza grave. I tamponi sono stati estesi a 370 persone. Individuati anche due casi nell’azienda DHL e due in TNT. Adesso la paura è che i positivi possano aumentare, come è successo nell’azienda BRT.

Tra tutti i casi positivi confermati, 9 sono risultati asintomatici e due sono al momento ricoverati in ospedale.

Coronavirus Bartolini

Carpeggiani ha espresso la sua preoccupazione alla testata giornalistica fanpage.it anche riguardo al fatto che nessuna delle aziende ha chiuso.

I primi casi positivi risalgono allo scorso 15 giugno. L’azienda in questione ha dichiarato che il virus si è diffuso da lavoratori di servizi logistici di magazzino gestiti da una società esterna.

Coronavirus Bartolini

Il dipartimento di sanità dell’Ausl di Bologna assicura che la situazione è sotto controllo. Già è chiaro dove bisogna indagare. Anche se, visto l’elevato numero di tamponi effettuati, è probabile che il numero di contagi salirà ancora nei prossimi giorni.

All’interno della sede di Bartolini di Bologna, nessuno rispettava quanto richiesto dall’emergenza sanitaria. Dopo un sopralluogo dell’Ausl hanno riscontrato che la maggior parte dei dipendenti non portava la mascherina e che non c’era alcun distanziamento tra i presenti. Non solo… sono state riscontrate anche mancanze riguardo la sanificazione del locale.

Coronavirus Bartolini

Le dichiarazioni di Bartolini

L’azienda Bartolini ha dichiarato che ha già effettuato 370 tamponi ai lavoratori e sta facendo di tutto per gestire in modo corretto la situazione, in collaborazione con l’ASL.

Coronavirus Bartolini

“Attuate tutte le misure di sicurezza necessarie, per la tutela degli operatori, dei dipendenti e per limitare il contagio. Tutti i lavoratori coinvolti nella sede di Bologna, si trovano in isolamento domiciliare, come richiede il protocollo per l’emergenza sanitaria Coronavirus”.

14enne porta a casa finto bambino per il progetto scolastico e lo perde

14enne porta a casa finto bambino per il progetto scolastico e lo perde