Fratelli di 15 e 19 anni abusano ripetutamente della bisnonna novantaseienne

Fratelli di 15 e 19 anni abusano ripetutamente della bisnonna novantaseienne

Home > Attualità > Fratelli di 15 e 19 anni abusano ripetutamente della bisnonna novantaseienne

Fratelli di 15 e 19 anni abusano ripetutamente della bisnonna novantaseienne: è accaduto a QwaQwa, nella parte orientale del Sudafrica e il calvario, per la povera vecchietta, sarebbe iniziato a dicembre dell’anno scorso. Ma la famiglia, invece di denunciare, aveva scelto di parlare con loro. Tutto è stato inutile, ecco come si è conclusa la vicenda.

 

Siamo a QwaQwa, nella zona orientale del Sudafrica dove è accaduta una cosa ripugnante: 2 fratelli di 15 e 19 anni hanno abusato ripetutamente della loro bisnonna novantaseienne. Tutto è cominciato a dicembre e la donna ha chiesto aiuto ai familiari. Ma la famiglia dei ragazzi ha pensato bene di insabbiare l’intera vicenda per non causare guai giudiziari. I parenti sapevano che si trattava di un fatto realmente accaduto perché avevano portato la donna dal dottore e lui aveva confermato le violenze.

donna-piange

Si sono limitati solo a parlare con loro e convincerli a smettere. I due ragazzi hanno promesso di non abusare più della loro bisnonna di 96 anni ma hanno mentito. Gli abusi sono continuati e la povera donna, disperata ha chiesto aiuto di nuovo alla famiglia. Stavolta, però, i famigliari si sono decisi di parlare e hanno denunciato tutto alla polizia domenica scorsa.

fratelli-di-15-e-19-anni-bisnonna-novantaseienne

Si trattava di abusi perpetrati nei confronti dell’anziana bisnonna per mesi… adesso la polizia ha aperto un’indagine ufficiale. Ecco cosa ha detto il portavoce della polizia di Makwane:

“Domenica abbiamo aperto un’indagine di violenza carnale e la nostra squadra sta ha cercato di rintracciare i sospetti che non sono stati trovati. Adesso stiamo dando loro la caccia.”

Sembra, però, che il diciannovenne si sia consegnato lunedì mattina: è andato all’unità di protezione dei minori di famiglia presso la stazione di polizia di Makwane. Grazie a lui i poliziotti sono riusciti ad arrestare anche il fratello di 15 anni.

La donna aveva anche dei tagli sul corpo, delle ferite che, per adesso, restano inspiegabili. Ne lei ne i due adolescenti hanno ancora spiegato la presenza dei tagli ma si spera di scoprirlo nelle prossime ore.