Gina Turriziani Colonna

Gina Turriziani Colonna, condannati il fidanzato e il conducente dell’altra auto

Condanne sul caso dell'incidente mortale della ragazza di 27 anni

Per il caso del decesso di Gina Turriziani Colonna, i giudici hanno condannato il fidanzato della giovane ragazza di 27 anni che ha perso la vita in strada. Insieme a lui, è stato condannato anche il conducente dell’altra auto, che ha travolto in pieno il mezzo sul quale la donna stava viaggiando.

Gina Turriziani Colonna

Gina Turriziani Colonna è venuta a mancare nell’estate del 2017. La studentessa di Latina ha perso la vita su una strada del capoluogo laziale. Stava viaggiando in auto insieme al fidanzato , quando il mezzo, un’Alfa Romeo Vito, è stato travolto da un’altra macchina, una Fiat 500, che non ha rispettato lo Stop, coinvolgendo nel sinistro i due fidanzati.

Secondo i giudici del Tribunale di Latina, le colpe per il suo decesso sono da condividere tra il fidanzato della giovane di 27 anni, che era alla guida dell’auto su cui ha perso la vita la 27enne, e il conducente dell’altro mezzo, che non ha rispettato la segnaletica stradale.

Il giudice ha infatti stabilito che il fidanzato della ragazza guidava a velocità quando la Fiat 500 non ha rispettato lo Stop, travolgendo in pieno la coppia e causando di fatto il decesso della giovane di 27 anni.

Per il fidanzato si parla di concorso in delitto colposo, proprio per l’alta velocità del mezzo, non consentita in quel tratto di strada. L’altro conducente, un giovane di Aprilia

incidente stradale ragazza 27 anni

Gina Turriziani Colonna è deceduta sul colpo

I soccorritori non hanno potuto far nulla per Gina Turriziani Colonna. La ragazza è deceduta praticamente sul colpo il 2 luglio 2017 a Latina. Le lesioni erano troppo gravi. Il sinistro ha avuto luogo tra via Zì Maria e via della Segheria.

Il fidanzato è rimasto gravemente ferito e i soccorritori lo hanno trasportato d’urgenza in ospedale. Ma le sue condizioni di salute sono presto migliorate. Nel processo, la famiglia di Gina Turriziani Colonna, raggiunta da un lutto troppo grande da sostenere, si è costituita parte civile.