Giorgia e Beatrice morte a Roma in un incidente stradale

Giorgia e Beatrice morte a Roma in un incidente stradale, il regista Carmine Elia grave in ospedale

L'auto gli è piombata addosso, secondo il suo racconto

Il regista Carmine Elia è grave in ospedale e racconta gli attimi terribili in cui un’auto a folle velocità gli è piombata addosso in via del Foro Italico. A bordo due ragazze, Giorgia e Beatrice morte a Roma in un incidente stradale davvero gravissimo. Per loro, purtroppo, non c’è stato niente da fare, sono morte praticamente sul colpo.

Giorgia e Beatrice

Non ho potuto evitarle. Era impossibile, me le sono trovate davanti all’improvviso e mi sono arrivate addosso come un missile. È stato un incidente pauroso.

Dall’ospedale, intervistato dal giornale Il Messaggero, il regista Carmine Elia parla dell’incidente in cui è rimasto coinvolto sul Foro Italico. Incidente nel quale hanno perso la vita Giorgia Anzuini e Beatrici Funariu.

Stavo viaggiando sulla corsi di sorpasso, era da poco passata la mezzanotte quando all’improvviso quella macchina mi è arrivata addosso velocissima.

L’incidente in cui hanno perso la vita Giorgia Anzuini e Beatrici Funariu ha avuto luogo in via del Foro Italico, all’altezza del civico 605. Le due ragazze viaggiavano sulla Tangenziale Est, verso Batteria Nomentana. All’improvviso l’auto ha sterzato iniziando la mortale corsa contromano.

La loro auto ha superato il marciapiede divisorio ed è finita sull’auto del regista di Mare Fuori, che stava viaggiando in direzione Tor di Quinto. Per le ragazze non c’è stato nulla da fare: l’auto si è ribaltata e loro sono state scaraventate fuori. Una è morta sul colpo, l’altra mentre i sanitari tentavano di rianimarla.

Giorgia e Beatrice morte a Roma in un incidente, il regista coinvolto è in ospedale

Carmine Elia, soccorso dagli operatori del 118, intervenuti dopo mezz’ora secondo quanto raccontato da alcuni testimoni, si trova ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma.

Giorgia e Beatrice morte a Roma in un incidente stradale

Le condizioni sono gravi, ma non è in pericolo di vita. Ha diverse fratture ed è sotto choc.

Non ho avuto modo né di frenare né di sterzare.