Gli uomini soffrono di più la rottura

Home > Attualità > Gli uomini soffrono di più la rottura

Gli psicologi dell’University of Binghampton, affermano che le donne soffrono per molto tempo dopo una rottura con il proprio partner, ma nello stesso studio hanno scoperto che sono gli uomini che portano il peso maggiore e che soffrono più acutamente il distacco. I maschi non si riprendono mai al 100%. Ma volete sapere perché? Le ragioni sono cinque …

1. Non parlano. Gli studi provano che sia gli uomini che le donne si sentono allo stesso modo e manifestano gli stessi tipi di emozioni. Ma a differenza delle donne, loro di solito non esprimono le loro emozioni verbalmente, ma attraverso le azioni, che li guidano verso una gestione emozionale solitaria. “Le donne tendono a gestire lo stress, a qualsiasi livello, parlando, e questo significa avere interlocutori e, quindi, una rete di supporto. Gli uomini di solito lo gestiscono recitando: corrono, portano fuori il cane o iniziano a giocare alla console e questo è ciò che si intendo con “una gestione più solitaria”. Ovviamente ci sono uomini che hanno la capacità di chiamare un buon amico e sfogarsi esprimendo i loro problemi, ma la percentuale è molto più bassa rispetto alle donne. Parlare è fondamentale per alleviare ciò che ci disturba ed evitare conflitti interni. “Oltre a sfogare le emozioni, quando parliamo possiamo ascoltare altre prospettive sulla questione, o persino ascoltare noi stessi (qualcosa che a volte ci sorprende), e questo ci permette di relativizzare, e quindi affrontare e risolvere meglio il nostro stato emotivo”, dice. Mila Cahue.

Risultati immagini per gli uomini non parlano

2. Puoi lasciarmi per un altro, ma non per nessuno
Gli studi hanno anche dimostrato che in situazioni di separazione, gli uomini stanno meglio se vengono lasciati per un altro, piuttosto che per un “Io non ti amo più”. “Nel primo caso, è percepito come una competizione in cui, semplicemente, hanno perso. Nel secondo caso (in cui non viene lasciato per nessuno), l’effetto è devastante e, per molti uomini, incomprensibile. Mettono in dubbio il loro valore (non valgo la pena) e questo, logicamente, influisce profondamente sul concetto che hanno di se stessi. Tanto che tendono a essere le rotture più difficili da superare. Non ha molto a che fare con quello che diranno, ma con quello che penseranno di se stessi. ”

Risultati immagini per lei con un altro

3. Sono molto più comodi in coppia
Numerosi studi internazionali, come quelli esaminati dalla Harvard Medical School , indicano che la salute degli uomini sposati va molto meglio di quella di coloro che rimangono single o divorziati. Quindi non sarebbe sorprendente che “spezzato” il rapporto, siano condannati a uno stato che, in realtà, poco li aiuta fisicamente e mentalmente, e questo rende sempre più difficile percorrere la strada in salita.

Vale a dire, le rotture sono anche l’inizio di uno stadio un po’ più arduo in molti aspetti, compresi quelli domestici, poiché non tutti i maschi sono preparati per questo. Secondo i dati della Fondazione Applied Economics Studies, quasi il 70% delle ore dedicate al lavoro domestico non retribuito in Spagna sono effettuati da donne. Anche se lo psicologo Cahue è più positivo a riguardo, aggiunge anche una sfumatura. “Oggi molti uomini sono abbastanza abituati a portare avanti le faccende di casa, praticamente nella stessa proporzione dei loro partner (si, come no!). Emotivamente, tuttavia, il nostro cervello non è cambiato tanto nalla realtà sociale. In realtà, stare con qualcuno che ti ama, che ti accetta e si prende cura di te è molto più comodo che doversi sforzare di sembrare migliore”, dicono gli esperti.

Risultati immagini per lui seduto mentre lei serve

4. La chimica del cervello è diversa
In effetti, alcune ricerche suggeriscono che in situazioni critiche come la separazione, il cervello maschile arriva a generare sostanze chimiche non troppo vantaggiose. Almeno, nel caso dei topi. I ricercatori Larry J. Young e Brian Alexander hanno visto nei loro studi con i roditori in che modo i maschi separati dai loro partner hanno prodotto una grande quantità di corticosterone, un ormone associato a stress, isolamento e alti livelli di ansia, che li ha portati ad affrontare peggio la nuova situazione.

Risultati immagini per cervello maschile

Ma nonostante tutto, nessuno ha paura. Primo, perché gli esseri umani possono imparare a gestire le emozioni in un modo più sereno. E in secondo luogo, e più importante, è che le pause d’amore non dovrebbero essere un dramma, né dovremmo prenderle come tali. “Le rotture aiutano a maturare, relativizzare e conoscere meglio noi stessi. Molte volte non sono un fallimento, ma un vero successo. Smettere di stare con la persona inadeguata o in una dolorosa esperienza sentimentale è un segno di intelligenza emotiva. L’errore, senza dubbio, è di rimanere nell’errore “, dice lo psicologo Cahue.

Certo se hai perso una persona che ami e che era giusta per te, a causa di un infedeltà da parte tua, o di un dare tutto per scontato, allora te la sei cercata, nonostante sia inutile piangere sul latte versato.