Ha venduto il suo rene per un iPhone: ora è rimasto disabile a vita

Xiao Wang aveva solo 17 anni quando ha venduto il suo rene per comprare un iPhone 4: ora si ritrova disabile e non tornerà mai più come prima

Home > Attualità > Ha venduto il suo rene per un iPhone: ora è rimasto disabile a vita

Questa storia inizia nel 2011, quando il nostro protagonista, il cinese Xiao Wang aveva solo 17 anni: allora ha venduto il suo rene per comprare un iPhone 4. Oggi, dopo otto anni, il ragazzo sconta le orribili conseguenze di quella scelta.

Dopo l’operazione a Xiao Wang era stato stato detto che avrebbe avuto una vita normale con un solo rene, ma adesso 24enne è permanentemente disabile e dipendente dalla dialisi.

Nel 2011, l’iPhone 4 era lo smartphone di punta di Apple ed era diventato uno status symbol nella scuola di Xiao Wang a Chengzhou, in Cina. Tuttavia, il ragazzo proveniva da una famiglia povera che non poteva permettersi di comprargli questo gadget alla moda.

Da qui, l’orribile idea: vendere uno dei suoi organi sani per mettere le mani sui soldi necessari per comprare l’ambito smartphone. Non ci volle molto: grazie all’aiuto di un intermediario, Wang si mise in contatto con loschi personaggi specializzati nel commercio di organi sul mercato nero.

ristorante-prenoti-instagram

L’offerta fu di 22.000 yen (equivalenti a circa 3500 euro) per un rene: il ragazzo accettò subito, era una cifra più che sufficiente per comprare l’iPhone 4 che tanto desiderava. Sfortunatamente, questa sciocca decisione gli avrebbe completamente rovinato la vita.

Il diciassettenne pensava di aver bisogno solo di uno dei suoi reni per sopravvivere e il medico (ovviamente di dubbia levatura) che aveva incontrato prima dell’operazione gli confermò che sarebbe stato in grado di condurre una vita normale.

ha-venduto-il-suo-rene-per-l-iphone

Peccato che la procedura sia stata eseguita in un ospedale illegale di Chenzou, con mezzi non consoni e non sterili. Anche se in quei giorni l’operazione parve andare a buon fine, dopo poco tempo le complicazioni si sono manifestate in un crescendo di sintomi e aggravamenti.

“Dato che la sala operatoria non era stata igienizzata correttamente – riporta il quotidiano Oriental Daily – l’infezione si è diffusa lentamente ma inesorabilmente. Per di più, la famiglia di Wang è stata tenuta all’oscuro della sua operazione: l’ha scoperto solo quando l’adolescente non ha più potuto nascondere i suoi problemi di salute”.

Proprio avendolo scoperto così tardi la famiglia ha potuto portare il figlio quando ormai non c’era più molto da fare: l’infezione ha colpito anche l’altro rene e adesso Xiao Wang è in dialisi permanente. La sua esistenza dipende dalla macchina per la dialisi, che lo costringe a stare a letto. In più, le sue aspettative si sono drasticamente ridotte. Il tutto per uno stupido iPhone.