mirabilandia-tragedia-bimbo-annega

I risultati dell’autopsia di Edoardo Bassani

Tragedia del piccolo Edoardo, il bimbo morto annegato a Mirabilandia. Ecco i risultati determinanti dell'autopsia.

Come già saprete, la Procura di Ravenna sta ancora indagando sulla morte del piccolo Edoardo Bassani, il bambino di quattro anni, morto affogato al parco divertimenti Mirabilandia. Nella giornata di ieri, sul corpo del piccolo, è stata effettuata l’autopsia, per costare la reale causa della morte. I risultati hanno confermato quanto mostrano le telecamere di sicurezza e quanto già sospettato dalle forze dell’ordine.

Edoardo Bassani è morto per annegamento diretto. Il filmato ha mostrato la mamma del piccolo, che gli chiede di aspettarla e lo lascia vicino ad uno scivolo, dove l’acqua è alta soltanto 30 cm. Il bambino però, attirato dalla baby dance e dai bimbi che si divertono, ha iniziato a muoversi, annegando poi, nell’acqua alta 110 cm.

La corrente della piscina, l’ha trasportato fino al punto del ritrovamento. I bambini hanno continuato a giocare, così come tutti i presenti, senza accorgersi di lui.

Quando è stato lanciato l’allarme, la sua mamma si era già accorta della sua scomparsa e lo stava cercando. I soccorritori sono intervenuti, ma Edoardo era già morto.

L’intero episodio, da momento in cui sua madre l’ha lasciato solo, fin quando è stato trovato, è durato otto minuti.

Edoardo è stato con la faccia sotto l’acqua, prima di morire, per tre minuti.

muore-bimbo-4-anni-mirabilandia

L’autopsia ha quindi escluso un malore, il piccolo non è finito in acqua perché si è sentito male.

Edoardo è morto annegato nell’area di Mirabilandia dedicata alle famiglie: “Laguna del Sol”.

Tra gli indagati per omicidio colposo in cooperazione, ci sono la sua mamma, per mancata sorveglianza e gli addetti del parco, l’organizzazione interna e la sicurezza.

La salma di Edoardo sarà adesso restituita alla famiglia e all’inizio della prossima settimana, verranno celebrati i funerali.

A coordinare l’inchiesta, sono il procuratore di Ravenna, Alessandro Mancini e il pm Daniele Barberini.

Notizia in aggiornamento.

Online la bozza del nuovo DPCM: coprifuoco alle 18, chiusura palestre, piscine, teatri e cinema

Roma, grave incidente in strada: morta la 38enne Serena Greco

Vincenzo De Luca rompe il silenzio dopo le rivolte a Napoli: "Non cambio idea"

Palestre, gestori allarmati: "Il Governo se ne vuole lavare le mani"

Carabinieri salgono sul tetto e salvano la donna in preda alla disperazione

Rivolta a Napoli contro il coprifuoco: assalto alle forze dell'ordine

Eva Barilaro chiede al suo fidanzato di rasarle la testa: il gesto commovente