Il bambino di 5 anni viene portato in ospedale con febbre e tosse ma il padre fa la cosa peggiore che un genitore possa fare.

Il bambino di 5 anni viene portato in ospedale con febbre e tosse ma il padre fa la cosa peggiore che un genitore possa fare. Milioni di persone sono rimaste allibite dalla giustificazione dell'uomo

Cevher Toktaş è un calciatore di 32 anni nato a Malatya, in Turchia, ed è un centrocampista della divisione Bursa Yıldırımspor. La sua faccia è stata sulle copertine dei principali media di tutto il mondo da quando si è diffusa la notizia che ha ucciso suo figlio di 5 anni, Kasim.

Il minore è entrato in ospedale presentando tosse e febbre alta, e i medici pensarono che fosse deceduto a causa della malattia ma 11 giorni dopo, il padre ha confessato l’accaduto. Il calciatore ha confessato alla polizia di aver soffocato suo figlio con un cuscino nella stanza dell’ospedale pediatrico Dortçelik, dove è stato ricoverato il 23 aprile.

La sua confessione è stata davvero scioccante: ha raccontato come ha posto fine alla vita del ragazzo e cosa lo ha motivato a commettere il crimine.

Ho premuto un cuscino su mio figlio che era disteso sulla schiena. Per 15 minuti ho premuto il cuscino senza sollevarlo. Mio figlio ha lottato durante tutto quel tempo. Dopo che smise di muoversi, sollevai il cuscino. Poi chiamai i dottori in modo che non fossero sospettosi “, ha detto il calciatore.

Quando i dottori arrivarono nella stanza, trasferirono rapidamente il bambino nell’unità di terapia intensiva, ma nonostante gli sforzi che fecero, il bambino morì due ore dopo. Sostiene di aver commesso quell’atto atroce perché non amava il bambino.

LA NOTTE DEL 04 MAGGIO HA CONFESSATO.
“Sono uscito di casa e ho detto a mia moglie che avevo del lavoro da fare. Non so perché, ma non mi è mai piaciuto. La ragione per cui gli ho fatto questo è perché non lo volevo. Non ho problemi di salute o psicologici, non ho problemi né con mia moglie né con l’altro figlio “, ha detto il calciatore.

“Dalla nascita non ho mai amato il mio figlio più piccolo. Non so perché non lo amo. L’unica ragione per cui ho messo fine alla sua vita quel giorno è perché non mi piaceva. Non ho problemi mentali “, ha dichiarato alla polizia.

Dopo la sua confessione, Toktaş è stato arrestato e sarà processato per omicidio. Le autorità hanno ordinato l’esumazione del corpo del bambino per sottporlo all’autopsia; il calciatore potrebbe essere condannato all’ergastolo. Dopo il funerale, il calciatore ha condiviso sui suoi social network un’immagine in cui suo figlio maggiore appare vicino tomba di Kasim.

Il mondo condanna l’azione del calciatore che ha violato il diritto del figlio a vivere in modo così spietato. La famiglia del minore  è devastata dalla tragedia della sua perdita e ora affronta quest’episodio amaro e doloroso.

Alex Zanardi: aggiornamento sulle condizioni dell'atleta paralimpico

Avezzano, Vittorio Emi accoltella la moglie e si lancia dalla finestra

Morte Viviana Parisi, parla l'avvocato Claudio Mondello: "Non si è suicidata"

Luca Berlingerio morto a 5 anni, durante un matrimonio

La scrittrice Shanna Hogan, morta a 38 anni, davanti al figlio di 14 mesi

Quarto Grado, Daniele Mondello e il giorno prima della morte di Viviana e Gioele

Trovato Manlio Germano, l'autore del post inneggiante la morte di Willy