Il commovente addio al re della scuola

Gli dicono di recarsi nella scuola dive faceva il bidello, dopo pranzo, ma dopo pochi minuti dall'arrivo l'uomo si ritrova in lacrime

Il pensionamento di una persona rappresenta un prima e un dopo nella sua vita. Il luogo di lavoro e le persone con cui si è stati ogni giorno sono significative, soprattutto quando si ama ciò che si fa. Come è successo con un bidello in una scuola della Georgia, che è andato in pensione e il suo ultimo giorno di lavoro è stato trattato come un “re”.

John Lockett è un uomo di 83 anni di cui quasi cinquanta ha lavorato nelle scuole della contea di Carroll, in Georgia, negli Stati Uniti. Gli ultimi dieci anni sono stati dedicati al servizio dei bambini alla Sand Hill Elementary School e alla consapevolezza della pulizia e della cura delle strutture.

Durante tutto quel tempo si è guadagnato l’amore, il rispetto e l’ammirazione di tutti i membri della comunità educativa. Gli studenti, i genitori e gli insegnanti di Sand Hill lo adorano molto, ma era tempo di ritirarsi a casa. Senza dubbio, mancherà il suo sorriso sincero e gentile, che li rendeva felici al mattino.

“Lui lavora ogni giorno, è qui con noi per tutto il tempo e sempre con un sorriso sul suo volto”, ha detto Carla Meigs, direttrice della e scuola. I bambini lo vedevano come un amico, quasi come un nonno che dava loro affetto e molta tenerezza, lo chiamavano sempre “Mr. John” .

“È praticamente il nonno della scuola. I bambini adorano abbracciarlo ” , ha aggiunto il regista. Il vecchio conosceva ogni studente, erano molto importanti per lui. Ho cercato di mantenere la scuola pulita in modo che fossero sempre a proprio agio.

« Questi bambini significano tutto per me . Vengo qui e cerco di rendere la scuola pulita e piacevole per loro, per avere un ambiente adeguato ”, ha detto l’uomo buono. All’inizio del mese di maggio, insegnanti e studenti si sono riuniti per pianificare l’addio di John. Volevano mostrargli quanto gli erano grati.

Gli hanno cercato un mantello rosso e una corona da re, un gesto tra altri belli, degno di qualcuno come lui. Fu una sorpresa, John non aveva idea di cosa facessero tutti . “Mi hanno appena detto di venire qui dopo pranzo”, ha detto il bidello eccitato. Quel giorno in cui i bambini arrivarono a scuola, l’eccitazione fu enorme. Tutti aspettavano con impazienza che “Re Giovanni” venisse per mostrargli affetto e ringraziamenti.

Un maestoso addio al re dei bambini della Sand Hill School! “Il re, il re è qui!”, Cantarono i bambini. Il regista gli diede un cestino, John percorse il corridoio mentre i bambini mettevano le carte con bellissimi messaggi, che avevano fatto da soli. Meigs , la moglie di John da 65 anni, era a conoscenza del piano ed era lì come ospite, sapeva che avrebbe pianto per l’eccitazione.

E così fu, non riuscì a contenere le lacrime, pianse di felicità in uno spettacolo di affetto. Sarà un altro lavoro, goditi i tuoi nipoti e un meritato riposo. Avevo bisogno di lui, ultimamente era stato un po ‘malato.

Quando ami un mestiere ma hai anche la capacità di dare amore attraverso ciò che le tue mani creano con il tuo cuore, il tuo passaggio attraverso questa vita è sicuramente valso la pena. E pochi ti dimenticheranno.

Jonathan Galindo, l'incubo social tra i genitori: è davvero reale?

Novara, tragedia sull'A26 auto contro cinghiali: morti due calciatori

Antonio Ciontoli condannato a 14 anni, i familiari a 9: giustizia fatta per Marco Vannini

Lecce, parla lo zio del killer Antonio De Marco: "Ragazzo tranquillo e sereno"

Roberta Bruzzone sull'omicidio di Lecce: "De Marco personalità disturbata"

Marco e Gabriele Bianchi trasferiti nel braccio G9 di Rebibbia, già problemi con gli altri detenuti

Napoli, bambino di 11 anni si è tolto la vita: aperta un'inchiesta