Il coraggio di Filomena, sfregiata con l’acido da suo marito

Il coraggio di Filomena, sfregiata con l'acido da suo marito: “Lui è già libero, non ho avuto giustizia”.

Home > Attualità > Il coraggio di Filomena, sfregiata con l’acido da suo marito

Il coraggio di Filomena, sfregiata con l’acido da suo marito: “Lui è già libero, non ho avuto giustizia”. Ieri è andata in onda la nuova puntata de Le Iene su Italia 1, tra i vari servizi è stato ripreso uno registrato qualche mese fa che racconta la storia di Filomena Lamberti, una donna a cui è stata totalmente cambiata la vita il 28 aprile del 2012.

 

 

 

La donna, stanca dei continui abusi e delle violenze da parte di suo marito, aveva deciso di separarsi da lui così una notte per vendicarsi, le ha versato sul volto una bottiglia di acido riducendola in fin di vita e sfigurandola per sempre.

Filomena a Le Iene, così come nel programma condotto da Veronica Pivetti su Rai 3 “Amore Criminale”, aveva raccontato la sua terribile storia. La donna ha 58 anni ed è originaria di Salerno, è stata sfigurata da suo marito che le ha versato una bottiglia di acido sul viso, l’uomo è stato condannato a 18 mesi di cui ha trascorso solo 15 in carcere e oggi è un uomo libero.

 

 

Stanca delle continue violenze e della continua gelosia di suo marito, un giorno aveva deciso di reagire mettendo fine al suo matrimonio. Suo marito le aveva fatto credere di aver accettato la sua decisione ma improvvisamente, una notte aveva deciso di vendicarsi. Mentre dormiva, suo marito si era avvicinato al letto con una bottiglia di acido, l’aveva svegliata e le aveva detto: “Guarda cosa ti do“, a quel punto le aveva versato tutta quella bottiglia addosso. I figli, sentendo le urla della madre, la portarono immediatamente in ospedale. Filomena ha subito 22 interventi e non ha ancora finito, quello che le fa più male è che oggi suo marito è il libero e a lei non è mai stata fatta giustizia: “Io non sono stata mai ascoltata e mai vista da nessuno. La Filomena di oggi, la prima cosa che direbbe alla Filomena di ieri è di amarsi un po’ di più. Per me questa è una nuova vita. La mia identità è stata violata ma è anche la vita di una donna libera. Lui vedeva amanti ovunque, era tutto tabù. Bisogna denunciare alla prima forma di violenza. Alla prima forma di violenza bisogna dire ‘no’ e lasciarlo”.

 

Questa è una delle tantissime storie che ogni giorno, purtroppo, si sentono raccontare in Tv, dai giornali e nei tanti programmi. Tante donne subiscono violenze e abusi da parte di uomini che dicono di amarle, alcune perdono la vita, altre vengono sfregiate.

Ma Filomena nonostante tutto il dolore e le sofferenze che ha subito e continua a subire, non si arrende e ha ripreso in mano la sua vita. Ha voluto raccontare la sua storia per aiutare tutte quelle donne che continuano a subire dai loro uomini senza cercare aiuto per ritrovare la propria libertà: “Non è facile guardarti allo specchio e non ritrovarti più quella che eri. Due erano le scelte: andare avanti o aprire il balcone e farla finita. Io ho deciso di andare avanti, riprendendo in mano la mia vita e godendome la mia libertà“. La storia di Filomena, deve essere un esempio per tutti, con la speranza che un giorno nessuna donna nel mondo debba subire queste violenze atroci.