Il funerale di Alessio D’Antonio, l’undicenne morto investito dal suv

Tanta rabbia ai funerali di Alessio, l'undicenne morto investito dal suv, insieme a suo cugino, morto anche lui oggi. (TUTTE LE FOTO).

Home > Attualità > Il funerale di Alessio D’Antonio, l’undicenne morto investito dal suv

Questa mattina l’intera comunità di Vittoria, si è stretta al lutto della famiglia del piccolo Alessio D’Antonio, l’undicenne morto investito dal suv guidato da Rosario Greco, un 34enne sotto effetto di alcol e cocaina. Secondo quanto riportato, erano presenti circa tremila persone alla Chiesa di San Giovanni, per dare l’ultimo saluto al piccolo Alessio.

La messa è stata celebrata dal vescovo di Ragusa, Monsignor Carmelo Cuttitta, che ha salutato Alessio così:

“Oggi Alessio è con noi e lo sarà sempre. Che il suo sacrificio non  resti vano. Quando ho saputo di questa tragedia, ho pianto. Lo confesso”.

Immagini, queste del funerale, che straziano l’anima. Genitori che non trovano un perché. Genitori che piangono un figlio, che stava semplicemente giocando seduto sui gradini di casa.

Purtroppo durante la cerimonia funebre, è arrivata la triste notizia dal Policlinico di Messina. Anche il cugino, investito con lui, è morto. Simone D’Antonio, dopo l’incidente, era stato trasportato in ospedale ed operato per cinque lunghe ore.

I medici gli avevano amputato le gambe, per tenerlo in vita. Ogni tentativo è stato però vano e alla fine, il ragazzino ha deciso di seguire suo cugino in Paradiso, per continuare a giocare con lui.

Rosario Greco è stato arrestato. E’ risultato positivo all’alcol (quattro volte superiore a quello consentito dalla legge) e le forze dell’ordine sono in attesa dei risultati del test della droga, anche se lui stesso ha già confessato di aver assunto cocaina.

Dopo aver investito i due bambini, il 34enne è fuggito via, guidato dalla paura.

Con lui anche tre passeggeri, pregiudicati. Ma quest’ultimi, poi pentiti, si sono presentati in caserma, raccontando come sono andate le cose. Sono stati denunciati di omissione di soccorso e favoreggiamento verso Rosario.

Vedere questi genitori, strazia l’anima.

Tutti uniti al loro dolore e a quello dei genitori si Simone. Che questi due angioletti possano trovare la pace e giocare insieme in paradiso. Alessio e Simone, date ai vostri genitori la forza per affrontare questo grande dolore ♥.