Il Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, parla di nuovo dell’argomento scuola: erogati 70 milioni di euro per comprare tablet e computer

Lucia Azzolina, Ministro dell'Istruzione illustra i primi passi compiuti: "erogati 70 milioni di euro per le scuole". Ecco a cosa serviranno.

Il Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina è intervenuta nuovamente riguardo l’argomento scuola, durante un’intervista a TPI. Ha sottolineato, come sempre, quanto in questi giorni stiano lavorando riguardo l’argomento scuola, istruzione, quello che è il futuro italiano. Ha sottolineato come, questo momento di emergenza sanitaria, abbia dimostrato quanto indietro si trovi il paese, per quanto riguarda la cultura digitale.

Lucia Azzolina si è dichiarata consapevole del fatto che la didattica distanza possa evidenziare le diseguaglianze, soprattutto riguardo ai meno digitalizzati, che molto spesso sono le persone più povere. Per questo motivo hanno deciso di intervenire proprio a sostegno dei bisognosi, erogando 70 milioni di euro per comprare i tablet e i computer a chi non li ha.

Questi soldi sono importanti risorse, per risolvere il problema principale riguardo la didattica a distanza e Azzolina ha assicurato, che se serviranno altre risorse, faranno in modo di trovarle. Ha ringraziato, come fa sempre, gli insegnanti, gli alunni e soprattutto le famiglie, per la collaborazione e il lavoro che stanno facendo, nonostante le grandi difficoltà. Ha chiesto loro di continuare ad avere fiducia nella scuola e che se si trovano in difficoltà ed hanno bisogno di un tablet o anche di un pc, devono dirlo alle proprie scuole.

Lucia Azzolina ha spiegato che i soldi sono già stati erogati e si trovano nelle casse delle scuole. Le famiglie potranno riceverli o tramite i propri docenti o a domicilio, attraverso la Protezione Civile.

“Vogliamo raggiungere quanti più studenti possibili. I primi dispositivi sono già attivi e nelle mani dei ragazzi”.

La ministra dell’Istruzione ha poi spiegato che anche se inizialmente la didattica distanza era stata illustrata come un’opzione, adesso dovrebbe essere un obbligo, perché la scuola non deve assolutamente fermarsi.

Ha invitato le famiglie a segnalare qualunque problema, anche tramite email e sui social, sulle pagine ufficiali.

Per quanto riguarda i giga Internet invece, ha spiegato che è possibile recarsi sul sito “solidarietà digitale“, dove ci sono tutte le informazioni al riguardo. Diverse compagnie telefoniche hanno regalato traffico gratis, proprio per la scuola.

Questi tablet e questi pc donati agli studenti per garantire la didattica a distanza, quando non serviranno più, torneranno alle proprie scuole e verranno utilizzati da quest’ultime come proprio patrimonio. Strumenti che resteranno comunque per gli studenti.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"