Il mistero del bouquet di Ivy

Home > Attualità > Il mistero del bouquet di Ivy

Non molto dopo il matrimonio, Kensington Palace ha rilasciato le foto dei novelli sposi, il principe Harry e la sua bellissima moglie, Meghan Markle. E mentre noi non riuscivamo a smettere di fissare la splendida coppia e gli addobbi dell’adorabile festa nuziale, alcuni osservatori con gli occhi da aquila notarono un grande errore in una delle foto.

Nella foto di gruppo che includeva la coppia, i membri della famiglia e le damigelle, una delle bambine, Florence van Cutsem, 3 anni, non ha un mazzo di fiori in mano. Florence è costretta a condividere un bouquet con Ivy Mulroney di 4 anni, la figlia di Jessica Mulroney (la migliore amica di Meghan). Una cosa inusuale, visto che tutte le altre bambine hanno un bouquet in mano. Anche nella seconda fotografia che presenta solo la coppia reale e i loro paggetti e damigelle, Florence è ancora senza un bouquet! Il mazzo di fiori si è in qualche modo perso durante la cerimonia? A notarlo sono stati alcuni utenti su Twitter. “Mi chiedo perché una delle damigelle non abbia un bouquet?” ha scritto una persona sollevando un polverone.

C’è chi ha parlato di una specie di linea di demarcazione tra Ivy e il resto delle bambine perché lei non è un componente della famiglia reale, chi di imperdonabile dimenticanza e chi di un semplice dispetto, pensando che magari, la bambina, ha distrutto il suo bouquet giocando (come fanno tutti i bambini a quell’età).

Ma la verità è molto più semplice: basta seguire attentamente le immagini girate durante il matrimonio.

Ivy è stata incaricata a portare il bouquet di Meghan all’altare… ecco perché non aveva un suo bouquet.

Ricordiamo che la neo-duchessa di Sussex aveva, nella sua composizione, i fiori “non ti scordar di me” (i preferiti della principessa Diana), scelti con cura dal principe Harry che li ha raccolti nel loro giardino di Kensington Palace… in più c’era anche del profumatissimo mughetto.

Dopo la cerimonia il bouquet della sposa è stato deposto sulla tomba del guerriero sconosciuto all’Abbazia di Westminster, secondo la tradizione reale.