Il piccolo Tiziano ha solo 5 anni ed è malato di cancro, ma ciò non gli impedisce di avere un cuore enorme. Tutto è iniziato quando il piccolo ha visto un nonno senzatetto, ciò che è accaduto dopo ha commosso migliaia di persone.

Il piccolo Tiziano ha solo 5 anni ed è malato di cancro, ma ciò non gli impedisce di avere un cuore enorme. Tutto è iniziato quando il piccolo ha visto un nonno senzatetto, ciò che è accaduto dopo ha commosso migliaia di persone.

Home > Attualità > Il piccolo Tiziano ha solo 5 anni ed è malato di cancro, ma ciò non gli impedisce di avere un cuore enorme. Tutto è iniziato quando il piccolo ha visto un nonno senzatetto, ciò che è accaduto dopo ha commosso migliaia di persone.

Tiziano è un bambino di soli 5 anni, malato di cancro, ma ha un cuore delle dimensioni dell’universo e di fare ciò che gli adulti non farebbero mai. Quando aveva solo 5 mesi, gli fu diagnosticato un Glioma ottico. Ma non avrebbe mai immaginato che un senzatetto settantenne avrebbe trasformato la sua vita.

Tiziano vive a Paraná, in Argentina, con suo padre e sua madre Florencia Oleinizak.

Una fredda mattina d’inverno, Tizi (come lo chiamano affettuosamente i suoi genitori) stava andando a scuola accompagnato da sua madre, quando incontrarono Tano, un senzatetto. La scena non ha lasciato indifferente il bambino, e chiese alla madre di comprargli un panino, ma quando si avvicinarono a lui si resero conto che ciò di cui il pover’uomo aveva bisogno, era molto di più di un semplice panino.

Il suo vero nome era Jesús, e quell’incontro fu l’inizio di un’amicizia commovente tra un nonno abbandonato ed un bambino malato. Questo grazie alla fortuna del destino che avrebbe cambiato la vita di entrambi per sempre.

Il nonno aveva i capelli lunghi, era sporco, bagnato e tremava dal freddo. Dopo una breve conversazione scoprirono la sua triste storia. Tano è stato abbandonato per strada dopo che sua figlia lo cacciò fuori di casa. Non aveva nessun posto dove andare, nonostante fosse stato in molti rifugi per senzatetto, ma alla fine finì comunque per strada. Quel primo incontro fu solo il primo di tanti; Il piccolo e la madre decisero che si sarebbero presi cura del nonno.

Ma un giorno, nonostante si vergognasse, il nonno chiese loro delle scarpe, poiché quelle che aveva gli causavano lesioni. Florencia non riuscì a smettere di piangere, prese delicatamente la mano di Tano e promise di aiutarlo.

Tizi non vedeva l’ora di rivedere il nonno, e di portargli tutto ciò che aveva chiesto loro. Ma stranamente quel giorno Tano non si presentò. Il cuore del bambino si gonfiò per un momento, ma la madre lo rassicurò e disse lui che sarebbero tornati il giorno successivo. Ma Tani non si presentò nemmeno i giorni successivi.

Dopo 2 settimane Tano è riapparso nello stesso angolo di sempre. Ma questa volta Tiziano non gli avrebbe più permesso di sparire. Il bambino chiese alla madre di adottare il nonno, e la madre fu felice di rispondere di sì. Le porte della sua casa e del suo cuore furono aperte a Tano, e per la prima volta da molto tempo il nonno aveva una casa.

Ora Tiziano e i suoi genitori si prendono amorevolmente cura del nonno. Il sorriso della madre si riempie di felicità quando racconta che la sua casa trabocca di tenerezza, si abbracciano, giocano con le mani, fanno giardinaggio e infine leggono storie fino a quando non si addormentano. Tizi si aggrappa alla mano del nonno come se non ci fosse un domani. È molto commovente! Tano ha fatto molti progressi da punto di vista medico: l’infermiera assunta dalla famiglia per curare il loro bambino, cura anche Tano adesso. Questa famiglia ha dato un grande esempio al mondo intero.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI