Il postino eroe

Consegna la posta come fa ogni giorno, ma trova un bambino di due anni da solo per strada. Gli chiede dove sia la mamma, e il piccolo indica un portico. L'uomo corre dentro casa e si ritrova davanti a ciò che temeva

Forse non ci capita spesso di pensarci nell’arco della nostra giornata, me nel mondo ci sono molti postini di buon cuore e gran lavoratori. I postini infatti devono lavorare sodo, devono far fronte al caldo, al freddo, alla pioggia e al vento assicurandosi di consegnare la posta e che arrivino tutte le lettere, i pacchi e i biglietti d’auguri.

A volte sacrificano persino le loro vite facendo il loro dovere.

Stephen Garofalo ha lavorato nelle poste per almeno 32 anni, distribuendo posta nella stessa area di Wayne, New Jersey, Stati Uniti. Nel corso degli anni ha acquisito familiarità con il quartiere e sa se qualcosa è strano o fuori posto.

Stephen non aveva mai ancora sperimentato nulla di drammatico nel recapitare la posta, ma recentemente si è reso conto che un bambino di 2 anni stava vagando da solo fuori casa. Per Stephen quello è stato immediatamente come un campanello d’allarme e il postino non ha potuto ignorarlo.

Stephen, che ha consegnato la posta per 32 anni e ha visto il bambino ogni giorno, ha immediatamente chiesto se sapeva dove fosse sua madre.

C’era qualcosa che non andava“, ha detto. “Poi quando ho preso il bambino gli ho chiesto: dov’è tua madre?Visibilmente spaventato, il bambino ha indicato in avanti il ​​portico all’interno della sua casa. Stephen è corso  dentro e ha scoperto la madre del ragazzo, Stephanie. Era ingobbita sul passeggino di suo figlio, in preda agli effetti di una reazione avversa a un farmaco. Secondo Stephen, Stephanie era totalmente incosciente e incapace di rispondere.

“In quel momento ho chiamato il 911 e hanno risposto immediatamente, arrivando il più rapidamente possibile per fornire il primo soccorso”, ha detto poi il postino alla CBS.

Fortunatamente sono stati in grado di far rinvenire Stephanie .Ma se Stephen non fosse stato lì per aiutarla, le cose sarebbero andate diversamente.

Se non fosse stato per lui, i servizi di emergenza non sarebbero arrivati ​​così in fretta e avrebbero dovuto portarmi in ospedale“, ha detto Stephanie.

Né la pioggia né la neve distoglieranno i postini dal loro percorso, ma non è necessario essere un postino per essere una brava persona.

È una persona eccellente. Non lo vedi come un postino, ma come una persona che cammina per il vicinato“, commentano gli abitanti del quartiere.

Potremmo dire che Stephen è come un altro vicino. Ma a questo postino hanno aggiunto un nuovo titolo: Salvatore delle vite.

Ogni volta che lo vedo, mi chiede: “Come stai oggi? Rispondo che sto bene, grazie mille. E lo apprezzo ogni giorno“, afferma Wilson.

La scorsa settimana, il servizio postale degli Stati Uniti gli ha conferito un onore insolito: il Life Saving Award.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Nicola Scisciani morto a 12 anni in un incidente stradale, Tolentino in lutto

Nicola Scisciani morto a 12 anni in un incidente stradale, Tolentino in lutto

Il mondo del calcio piange la morte del grande Jimmy Greaves

Il mondo del calcio piange la morte del grande Jimmy Greaves

Nicolas Lorenzo Vona è morto a seguito di un bruttissimo incidente stradale

Nicolas Lorenzo Vona è morto a seguito di un bruttissimo incidente stradale

Napoli, le dichiarazioni di Mariano Cannio davanti al pm sulla morte del piccolo Samuele Gargiulo

Napoli, le dichiarazioni di Mariano Cannio davanti al pm sulla morte del piccolo Samuele Gargiulo

Si toglie la vita a soli quattordici anni dopo aver perso il suo cane

Si toglie la vita a soli quattordici anni dopo aver perso il suo cane

Mamma di Alessandra uccisa da una guardia giurata: la sua disperazione

Mamma di Alessandra uccisa da una guardia giurata: la sua disperazione

Montecchio Maggiore, i risultati dell'autopsia sul corpo di Alessandra Zorzin

Montecchio Maggiore, i risultati dell'autopsia sul corpo di Alessandra Zorzin