Il tassista onesto

Tassista trasporta madre e figlia fino ad un città vicina, poi torna nel suo quartiere, ma si accorge che nell'auto c'è una borsa nera, quello che c'era al suo interno gli ha fatto saltare i nervi, ed è subito corso alla ricerca delle donne

Home > Attualità > Il tassista onesto

Ci sono gesti di solidarietà e nobiltà che ci fanno riprendere fede nell’umanità, come quello di Alex Fabio Marín, un tassista della città di Medellín in Colombia che è stato il protagonista di una storia che ha suscitato scalpore nelle reti. Il suo gesto è finito nei media e nelle reti sociali, ricevendo gli applausi di migliaia di persone.

Alex Fabio ha deciso di trasportare due passeggeri a La Alpujarra, nel centro della città, si trattava di una signora che viaggiava con sua figlia, gli era stato chiesto di portarli nel quartiere di Manrique Central a nord della città. Durante il viaggio ha conversato con i passeggeri, la donna gli ha detto che avevano appena ottenuto un prestito con il quale avrebbero ristrutturato la loro casa. Quando arrivarono a destinazione, i clienti pagarono 11.500 pesos, l’equivalente di $ 3,66, scesero e l’autista se ne andò. Quando tornò nella zona in cui avrebbe continuato a lavorare. notò che i passeggeri avevano dimenticato una borsa nera nella parte posteriore del veicolo, quando la aprì scoprì che conteneva una somma elevata di denaro. L’ammontare era di 40 milioni di pesos colombiani, equivalenti a 12.600 dollari. Ha confessato che era nervoso di avere così tanto denaro in suo possesso, così si mise d’accordo con i suoi colleghi nel quartiere El Popolare, i quali hanno accettato di cercare i proprietari della borsa. Aveva concluso che anche se aveva la possibilità di tenersela e di pagare i suoi debiti, era più importante essere onesti. Quindi tornò immediatamente nel luogo in cui aveva lasciato i passeggeri, e li trovò a piangere sconsolatamente perché avevano perso i soldi con cui avrebbero fatto la ristrutturazione della loro casa.

Diede loro la borsa con dentro i soldi e le lacrime della madre e della figlia che erano così preoccupate si fermarono.

“Mi ha dato un grande abbraccio e mi ha dato 200 mila pesos”, ha detto Alex, che ha lavorato come tassista per più di due decenni.

Quando lo hanno ricevuto, non hanno nemmeno controllato che la somma fosse intatta, ma hanno prelevato 200 mila pesos (63,19 dollari) per darli come ricompensa per essere tornato per restituire la borsa.

Il caso di Alex è diventato virale nelle reti, i vari media hanno parlato del gesto che ha avuto e ha conquistato l’ammirazione di molte persone. I suoi colleghi stanno pianificando di rendergli omaggio per la sua onestà.

I passeggeri non hanno voluto apparire in alcun mezzo di comunicazione per motivi di sicurezza, dal momento che potrebbero essere vittime di estorsione, quindi preferiscono rimanere anonime. Sarà sempre grata al tassista che ha mostrato al mondo il valore di essere onesti. Condividi questa notizia