Il vigilante della discarica

Il vigilante della discarica ha sentito delle forti urla, quando è entrato nel capanno dove viveva la povera ragazzina, ha capito di dover correre in ospedale. La bambina non aveva neanche capito quello che le stava capitando.

La povertà e la disuguaglianza non hanno solo ovvie conseguenze sociali, ma coloro che soffrono possono essere vittime di trattamenti abusivi senza esserne consapevoli. Soprattutto i bambini hanno maggiori probabilità di soffrire a causa di coloro che traggono vantaggio dalla loro debolezza e innocenza in un ambiente non favorevole per garantire il loro sviluppo ottimale.

Ne è l’esempio una ragazza ucraina, a 12 anni è già madre e non aveva idea di essere incinta. Il nome della ragazza è stato tenuto segreto, vive in una discarica, nella città di Rivne, in Ucraina, dove è stata vista da un vigilante, che ha dovuto assistere a questa difficile faccenda.

Quando la bambina arrivò all’ospedale dove avrebbe partorito, ebbe terribili dolori (erano contrazioni), non sapeva cosa stesse succedendo, ma per Olena Sadova, la dottoressa che la trattava, la situazione era molto chiara. Il parto è stato molto complicato per la ragazzina, dal momento che fondamentalmente era una bambina che stava per avere un bambino, e questo è durato per 10 ore.

“La ragazzina urlava di dolore, non sapeva nemmeno di essere incinta! Non riesco a smettere di pensarci”, ha detto Olena.

Oltre a tutto, il dottore ha dichiarato che era la situazione personale e sociale in cui viveva la ragazza, che l’ha messa in questa situazione che poteva anche costarle la vita, dal momento che non è in età matura, né fisicamente né emotivamente, per essere mamma.

“La ragazza era asociale, arrivò molto sporca in ospedale e non aveva idea di cosa le stesse accadendo”, ha detto Olena.

D’altra parte, la direttrice dell’ospedale, Victoria Enikeeva, ha informato la polizia e i servizi sociali della situazione della bambina, poiché era stata chiaramente vittima di un crimine, poiché, in quel paese, avererapporti con una persona minore di 16 anni è illegale .

Ora il padre del bambino sarà sottoposto a un processo e potrebbe essere condannato a otto anni di carcere .”Speriamo che aiutino la ragazzina, non sarà in grado di allevare bene il suo bambino nelle condizioni in cui vive, è molto pericoloso per entrambi”, ha detto un utente di Internet.

Indubbiamente, è un caso si cui le autorità ucraine dovranno occuparsi e risolvere nel modo migliore così che entrambi i minori non soffrano le condizioni sociali che potrebbero subire se non fossero sostenuti.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Dramma nel motociclismo: è morto il giovane Dean Berta Vinales

Dramma nel motociclismo: è morto il giovane Dean Berta Vinales

Arrivati i risultati dell'autopsia di Giacomo Sartori

Arrivati i risultati dell'autopsia di Giacomo Sartori

Tragedia in provincia di Venezia, Giulia Segato è morta a 29 anni vicino la sua abitazione

Tragedia in provincia di Venezia, Giulia Segato è morta a 29 anni vicino la sua abitazione

Montecchio Maggiore, l'ultimo straziante addio a Alessandra Zorzin

Montecchio Maggiore, l'ultimo straziante addio a Alessandra Zorzin

Caltanissetta, arrestato il papà della bambina di 8 anni che ha ingerito cocaina

Caltanissetta, arrestato il papà della bambina di 8 anni che ha ingerito cocaina

Savona, eseguita l'autopsia sul corpo di Marika Galizia: morta a 27 anni durante il parto

Savona, eseguita l'autopsia sul corpo di Marika Galizia: morta a 27 anni durante il parto

Chi l'ha visto: la frase intercettata tra Anna Corona, la madre e la figlia Jessica

Chi l'ha visto: la frase intercettata tra Anna Corona, la madre e la figlia Jessica