Imparare ad essere grati

Cinque bambini bussano alla porta di una donna ricca per chiedere aiuto. La donna cerca di aiutarli ma non immaginava che si sarebbe ritrovata piangendo in camera sua

Home > Attualità > Imparare ad essere grati

Nel mondo moderno, è sempre più comune vedere le persone preoccupate per la loro stabilità economica e il successo professionale, ma nulla di tutto ciò assicura loro la vera felicità. Lo dimostra la storia di un avvocato la cui vita è stata salvata da un gruppo di umili bambini che un giorno hanno bussato alla sua porta per chiedere del cibo.

Deborah Oliveira vive in una casa confortevole situata nella parte alta di São Miguel dos Campos, all’interno di Alagoas, in Brasile. Solvente e senza preoccupazioni economiche, la donna poteva considerarsi abbastanza fortunata nella sua vita. Tuttavia stava attraversando una forte depressione.

Il giorno in cui un gruppo di cinque bambini ha suonato il campanello della sua residenza, Oliveira era in lacrime con una sensazione di frustrazione e fallimento che la consumava dentro. Ma il suo pianto non era causato da una malattia o dall’angoscia di non avere nulla da mangiare, ma non aveva superato l’esame per rinnovare la sua licenza nell’Ordine degli Avvocati brasiliano (OAB).

Dopo 5 anni di sacrifici, per lei quel risultato significò la fine della sua carriera professionale, ma quel giorno il destino aveva preparato una grande lezione. Attraverso l’interfono, sentì la voce di alcuni bambini che chiedevano qualcosa da mangiare per calmare la fame e decise immediatamente di riceverli.

“Ho preso il cibo e sono andata all’ingresso. Quando ho raggiunto la porta ho visto cinque bambini, tra i 10 e i 13 anni. Erano tutti cugini e stavo per chiudere, uno dei ragazzi mi chiese dell’acqua. Gli dissi che gliela avrei presa e che sarei tornata, ma poi disse: “In realtà, zia, non è quello. Mi lascerai fare il bagno nella tua piscina? ”, Ricorda Deborah.

L’avvocato ha spiegato loro che la piscina era sporca e li ha fatti entrare per confermarglielo. Tuttavia, i bambini hanno persistito e si sono persino offerti di pulire sia la piscina che il giardino in cambio di permettere loro di fare il bagno.

La donna è finita con cedere e sebbene non li abbia lasciati lavorare, ha permesso loro di fare il bagno in piscina. Senza immaginarlo, gli occhi dei più piccoli le ricordavano chi era e tutto ciò che aveva realizzato. “Ho visto in quei ragazzi la povera ragazza che ero una volta. Mi sono ricordata della ragazza che non avrebbe mai immaginato di avere una casa con piscina”, ha confessato Oliveira.

Sebbene Deborah attualmente possieda una grande casa, non è sorta dall’oggi al domani, in passato le sue condizioni economiche non erano state le più stabili. Quando era piccola, Deborah vendeva le uova al mercato con suo padre per sopravvivere. Incontrarsi con quei bambini semplici, le ha permesso di riconoscere tutto ciò che aveva realizzato con molto sforzo fino a quel punto della sua vita.

“È stato come un flashback. Sono tornata al passato e pensavo che all’epoca non avrei mai immaginato di avere una casa in un elegante quartiere della mia città un giorno. Ho guardato quella povera ragazza e ho detto ‘ce l’hai. Sei riuscita a smettere di essere la ragazza delle uova e oggi i bambini ti paragonano a un’attrice e volevano solo un piatto di cibo “, dice Deborah.

In quel momento di riflessione, l’avvocato ha chiesto a suo figlio di rimanere nel cortile condividendo il suo tempo con i ragazzi mentre lei salì nella sua stanza e scoppiò a piangere, ma adesso non era per sconforto, ma per gratitudine per tutto ciò che aveva ottenuto.

Dopo aver fatto la doccia, l’avvocato ha preparato del cibo per i bambini. Tra loro c’era un bambino che avrebbe compiuto gli anni il giorno successivo e Deborah promise di prendergli una torta, in una chiesa vicino al luogo in cui avevano detto di vivere. Tuttavia, i bambini non sono tornati.

Il pomeriggio in piscina è stata l’unica opportunità che ha potuto condividere con quegli angeli, che finora non ha più rivisto. Tuttavia, è stato abbastanza per darle una lezione. “Mi hanno salvato la giornata. Ho avuto la sensazione di essere la più fallita. Erano così felici con così poco. Un bagno in una piscina sporca con un piatto di pasta con salsicce. Mi sono ricordato chi ero e chi sono oggi ”, ha confessato Deborah.

Grazie all’incoraggiamento dato dai bambini, l’avvocato ha richiesto un test d’ordine e si prepara a sostenere nuovamente l’esame. Non c’è dubbio che la sua esperienza le sia servita a riflettere sulle cose che hanno una reale importanza in questa vita. Ha riguadagnato il desiderio di vivere, di andare avanti.