In che stato è l’ordine?

"In che stato è l'ordine?" Questa la reazione dell'azienda nel sapere che il ragazzo che doveva consegnare le pizze ha avuto un incidente

Home > Attualità > In che stato è l’ordine?

Le aziende che offrono il servizio di distribuzione di alimenti e altri prodotti, ogni volta acquistano più rilievo. I consumatori ordinano i prodotti da un’applicazione nel loro telefono cellulare, con una procedura automatizzata che garantisce loro velocità e soddisfazione.

Ma la maggior parte dei distributori si trova ad affrontare condizioni di lavoro scandalose in cui i loro diritti vengono violati. In alcuni casi non è garantita la sicurezza nel loro lavoro, ricevono pagamenti iniqui e lavorano per un’intera giornata anche di notte.

Data la priorità del concessionario di massimizzare il tempo necessario per aumentare le proprie ore di lavoro e proporzionalmente il proprio reddito, di solito accettano il caricamento degli ordini e provano a consegnarli il più rapidamente possibile. Recentemente, il caso di un uomo che viaggiava per consegnare una pizza e ha subito un incidente, è emerso sui media.

Yanina Otero, nota giornalista argentina, ha condiviso sul suo profilo Twitter l’esperienza vissuta con il giovane lavoratore. Ha avuto un incidente, è stato colpito sulla motocicletta dove viaggiava per consegnare l’ordine che aveva raccolto in una pizzeria.

La giornalista si fermò per offrire aiuto, il giovane si stese sul pavimento sanguinando per le ferite subite dall’impatto. Di fronte al tragico incidente, il giovane ha comunicato l’accaduto in modo responsabile, attraverso un messaggio ala società per cui lavora.

Invece di ricevere l’attenzione di cui aveva bisogno e che meritava dopo aver subito un infortunio sul lavoro, l’unica cosa che interessava al rappresentante dell’azienda era lo stato dell’ordine. “Qualche tempo fa ho aiutato un fattorino della pizza che è stato investito da un’auto. Mentre stavo chiamando i servizi di emergenza, l’uomo che giaceva sul marciapiede e sanguinava ha detto all’app per cui lavora che ha avuto un incidente. L’unica cosa che contava per loro era lo stato della pizza” , ha detto Yanina.

La giornalista ha aggiunto nel messaggio che ha pubblicato sul suo profilo Twitter: “Perverse is little” , riferendosi alla reazione dell’azienda al sapere che uno dei suoi lavoratori stava affrontando una situazione pericolosa. Il capo del giovane ha insistito per chiedere lo stato del prodotto e il dipendente ha risposto: “Non posso muovermi” . Da quando Yanina ha diffuso il messaggio, ha ricevuto numerosi messaggi di supporto per il giovane che ha ricevuto un trattamento completamente scandaloso.

In seguito ha pubblicato che il padre del fattorino l’ha contattata per ringraziarla per essersi presa cura della motocicletta di suo figlio e di averlo aiutato fino all’arrivo dell’ambulanza. Ha detto che per fortuna il giovane stava bene.

“Il ragazzo sta bene. A avuto un forte colpo alla testa ma si è salvato grazie al casco. Per finire la storia, la persona che aveva effettuato l’ordine apparve, aprì la custodia della motocicletta e prese la pizza. Eravamo ancora lì ad aspettare l’ambulanza. Tutto fa paura”, ha detto Yanina.

Il caso ha generato una grande controversia sulle condizioni deplorevoli dei distributori di questa società.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI