inps

Inps segnala la truffa del falso sms per il bonus da 600 euro, è malware

Inps lancia l'allarme avvisando gli utenti della truffa del falso sms inoltrato per il bonus da 600 euro: "Non aprite, è un malware"

Inps lancia l’allarme: molte persone hanno ricevuto un sms che li avvisa di dover aggiornare i loro dati sul sito dell’Istituto, per accedere al bonus di 600 euro. Si tratta, però, di una truffa, l’ennesimo tentativo di phishing che i malintenzionati usano per cercare di ottenere i nostri dati sensibili.

Sono partite le richieste per il Bonus di 600 euro e, con loro, anche le truffe. Una di queste è stata prontamente segnalata dall’INPS il 6 aprile 2020, con un comunicato stampa. Ecco cosa hanno scritto i vertici dell’INPS:

“Segnalazione di tentata truffa tramite phishing. L’Inps informa i propri utenti che in queste ore è partita una campagna di malware attraverso l’invio di SMS che invitano a cliccare su un link per aggiornare la propria domanda COVID-19 e inducono ad installare una APP malevola. A riguardo, si informa che tali SMS non sono inviati dall’Inps. Eventuali SMS che l’Istituto dovesse inviare non conterranno link a siti web. L’unico accesso ai servizi Inps è dal sito istituzionale www.inps.it”.

Ma di cosa si tratta esattamente? Si tratta di un tentativo di phishing via Sms. Il messaggio arriva sui cellulari delle persone e ha il seguente testo:

“A seguito della sua richiesta accredito domanda COVID-19. Aggiorna i tuoi dati nel inps-informa.online”.

sms-falso

Una truffa che trae in inganno tantissime persone. In molti hanno fatto la richiesta per il bonus di 600 euro e sono in attesa della comunicazione da parte dell’Istituto. Ricevendo un simile messaggio, tante persone sono tentate a cliccare sul link allegato.

inps

Purtroppo, però, quel link porta a un sito simile a quello dell’Inps dove il malcapitato viene invitato ad inserire i suoi dati per confermare la sua richiesta.

comunicato stampa

Purtroppo, troppe persone sono state già ingannate e hanno fornito i loro dati sensibili, installando sul cellulare un’app malevola.

L’Inps ricorda ai suoi utenti che l’unico modo per accedere ai loro servizi è cercando su google il sito ufficiale inps.it e ha sottolineato che, qualora inviasse messaggi sul cellulare degli utenti, non inserirebbe nessun link a siti web.

Jodie si è svegliata di notte piena di sangue e di morsi. Poi la brutta scoperta

Jodie si è svegliata di notte piena di sangue e di morsi. Poi la brutta scoperta

Caso Denise Pipitone: la rivelazione dell'investigatore privato su Danas

Caso Denise Pipitone: la rivelazione dell'investigatore privato su Danas

Lutto nel mondo dello sport: Cloe è morta a soli 12 anni

Lutto nel mondo dello sport: Cloe è morta a soli 12 anni

Denise Pipitone, rivelato un altro dettaglio a Quarto Grado: l'impronta di una manina

Denise Pipitone, rivelato un altro dettaglio a Quarto Grado: l'impronta di una manina

"Voi che avete rapito Denise, nonostante siano passati...", lo sfogo di Piera Maggio su Facebook

"Voi che avete rapito Denise, nonostante siano passati...", lo sfogo di Piera Maggio su Facebook

Felice Grieco, ospite a Quarto Grado, mette in dubbio le parole di Mariana

Felice Grieco, ospite a Quarto Grado, mette in dubbio le parole di Mariana

Paola Pigni è morta: lutto nel mondo dello sport

Paola Pigni è morta: lutto nel mondo dello sport