Insulti gratuiti

Appena metteva una foto online, gli insulti gratuiti arrivavano a raffica. Ma finalmente lei ha deciso di reagire con un forte messaggio accompagnato da tre selfie

In generale, gli esseri umani spesso giudicano le persone in base al loro aspetto esteriore, e ora che smartphone e social network hanno reso più semplice condividere le nostre foto, anche le critiche sulla base di apparenze e sui pregiudizi che abbiamo sugli altri rischiano di essere ancora più sterili e crudeli.

Melissa Blake, giornalista e blogger, ha dovuto affrontare le durissime critiche che molte persone hanno fatto sul suo aspetto fisico, ma con stupore di molti e di se stessa, ci sono più persone che la sostengono di quelle che la attaccano.

Melissa Blake ha 38 anni, e durante gran parte della sua vita ha dovuto affrontare i commenti offensivi che le persone fanno quando carica una foto sui suoi social network, come quando qualcuno l’ha paragonata a un pesce palla o le ha detto che era troppo brutta ed è per questo che non dovrebbe proprio farsi selfie.

Ma Melissa si è fatta coraggio, ha affrontato le persone che l’hanno offesa e ha deciso che doveva capire che quella gente non ha davvero il potere di vietare nulla a nessuno, quindi ha dedicato loro un tweet molto speciale, che è stato accompagnato da tre dei suoi selfie.

Melissa è una donna forte e intelligente che ha deciso di sfidare gli standard dell’estetica.

L’ultima volta le persone mi hanno attaccata e mi hanno detto che non avrei dovuto caricare foto di me perché sono troppo brutta, quindi ho deciso di celebrare l’occasione con questi tre selfie“, ha scritto Melissa.

Nelle foto Melissa appare in diversi luoghi e sorride, e la sua pubblicazione è diventata virale, visto che al momento il tweet ha ricevuto più di 290 mila Mi piace e più di 7 mila commenti e Melissa ha raggiunto oltre 62 mila follower.

Melissa soffre della sindrome di Freeman Sheldon

Melissa, la bellezza convenzionale a lungo andare diventa noiosa, i capelli rossi e gli occhi interessanti sono molto meglio“, ha scritto un utente di Twitter.

Melissa ha anche un blog , in cui scrive principalmente di argomenti come arte, moda, amore e stile, ma condivide anche apertamente le esperienze della malattia che di cui soffre dalla sua nascita: la sindrome di Freeman Sheldon.

Questa sindrome ha portato Melissa a sottoporsi a più di 26 interventi, ma ha sempre rifiutato di lasciare che la malattia definisse la sua personalità, quindi cerca di infondere la sua fiducia alle persone che leggono il suo blog.

La sicurezza in se stessi porterà sempre le persone ad avere successo in questa vita, applausi, Melissa!“, ha commentato un utente di Twitter.

Senza dubbio, la storia di Melissa ci ispira ad allontanarci dagli standard di bellezza stabiliti e ad apprezzare le persone per quello che sono realmente.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Un uomo canta ai pazienti mentre li trasporta fuori dalla sala operatoria

Un uomo canta ai pazienti mentre li trasporta fuori dalla sala operatoria

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Vicenza, scoperto il possibile movente dietro l'omicidio di Alessandra Zorzin: cosa è emerso

Abbandonato alla nascita adesso è milionario

Abbandonato alla nascita adesso è milionario

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Norm MacDonald, star della televisione d'oltreoceano, è morto a soli 61 anni

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

19enne muore per tumore: il medico aveva detto che era solo ansia

19enne muore per tumore: il medico aveva detto che era solo ansia

Tragedia a Napoli, bambino di 4 anni caduto dal terzo piano: è morto

Tragedia a Napoli, bambino di 4 anni caduto dal terzo piano: è morto