Morte Jonathan Gaddo Giusti

Jonathan Gaddo Giusti morto per diagnosi errata? La rabbia della madre

Era stato dimesso due giorni prima con una diagnosi di congestione: Jonathan Gaddo Giusti morto per infarto a soli 31 anni

Dramma assoluto e che necessiterà di indagini, quello capitato nella città di Prato due giorni fa. Jonathan Gaddo Giusti, un ragazzo di soli 31 anni, è morto per infarto mentre era a casa sua con i genitori. Due giorni prima era stato dimesso dall’ospedale con una diagnosi di congestione. Decine i messaggi di cordoglio apparsi sui social.

Morte Jonathan Gaddo Giusti

Sgomento, stupore, rabbia e tanta, tantissima tristezza. Sono queste le emozioni che scaturiscono nel venire a conoscenza di quanto accaduto ad un ragazzo di soli 31 anni, conosciuto e stimato da moltissimi nella sua città, a Prato.

Questa lunga e tragica vicenda ha avuto inizio nella notte tra il 3 ed il 4 agosto scorsi. Jonathan aveva accusato un malore e aveva chiesto ai suoi genitori di accompagnarlo in ospedale.

Di preoccupazione ce n’era già, ma non abbastanza da far solo pensare ad un epilogo così drammatico.

I medici dell’ospedale di Prato, dopo averlo visitato, lo hanno tenuto in osservazione per alcune ore, prima di dimetterlo e rimandarlo a casa con una diagnosi di congestione.

Per tutti, compreso lo stesso Jonathan Gaddo Giusti, tutto sembrava essere finito lì, anche se continuava ad accusare dei malesseri.

Due giorni dopo essere stato dimesso, quindi il 6 di agosto, un altro malore, che però è risultato fatale.

La rabbia della mamma di Jonathan Gaddo Giusti

Morte Jonathan Gaddo Giusti

A portarlo via per sempre, un malore che lo ha colpito durante la notte, probabilmente un infarto, come ha scritto sua mamma su Facebook.

Hanno lasciato morire mio figlio 31enne per infarto. Da solo, a casa, dopo una diagnosi di congestione.

Sono queste le parole che la donna ha scritto in un doloroso post su Facebook.

Ora ci si interroga su come sia potuta accadere tale tragedia. La Procura ha disposto un’autopsia sul corpo del ragazzo, che servirà a capire le reali cause della morte e, allo stesso tempo, a stabilire se si potesse fare di più per evitarla.

Morte Jonathan Gaddo Giusti

La stessa azienda sanitaria ha intanto attivato la procedura del rischio clinico, ovvero disposto accertamenti interni.

Nel frattempo, il dolore più assoluto invade una città intera, Prato, in cui Jonathan era conosciuto e stimato da tutti, come dimostrano i tantissimi messaggi di cordoglio apparsi sui social in questi giorni.