Karim Damir morto a 14 anni in Svizzera

Karim Damir muore a 14 anni in Svizzera: il padre vuole sapere cosa è successo

Il padre vuole fare luce sulla sua morte

Il padre vuole sapere cosa è successo a suo figlio, Karim Damir muore a 14 anni in Svizzera. Il giovanissimo calciatore si trovava nel paese europeo, in montagna, quando improvvisamente è caduto insieme ad altri ragazzi. A nulla sono valsi i tentativi dei soccorritori di rianimarlo. Per lui non c’è stato nulla da fare. Ma ora la famiglia chiede che sia fatta chiarezza sull’accaduto.

Karim Damir morto a 14 anni in Svizzera

Yannauois, il papà di Karim, non c’è più in seguito a una caduta in montagna avvenuta a Blenio, in Canton Ticino. La famiglia, di origine marocchina ma che da più di 30 anni vive a Bisuschio, Comune in provincia di Varese, è disperata per l’accaduto.

La società sportiva Virtus Bisuschio aveva organizzato per i giocatori di basket, pallavolo e calcio una vita in Svizzera. In tutto 20 ragazzi, tra cui Karim, 14 anni compiuti a gennaio che per la prima volta partecipava al ritiro pre campionato in montagna con i suoi compagni di calcio.

Adesso Karim non c’è più. Era un ragazzo conosciuto da tutti, frequentava l’oratorio, proprio come gli altri miei figli.

Yannaouis domenica scorsa è stato avvisato dai Carabinieri di Arcisate ed è partito per il Canton Ticino, parlando anche con il console italiano e con il vice sindaco del suo comune.

Per ora non sappiamo di preciso come sono andate le cose. Stiamo aspettando la ricostruzione delle autorità svizzere. Vogliamo sapere esattamente che cosa è successo.

Karim

Karim Damir muore a 14 anni in Svizzera: la famiglia cerca la verità sulla caduta

Il papà di Karim sottolinea che al momento la polizia cantonale sta indagando per ricostruire l’accaduto. I ragazzi che hanno visto cadere i loro amici sono profondamente turbati e non sono in grado di parlare.

Altri due ragazzini sono gravi: sono un 14enne di Induno Olona e un 13enne che ha assistito alla caduta ed è precipitato nel tentativo di salvare gli altri due. Si trovano ricoverati in gravi condizioni all’ospedale di Lugano.