La bomba d’acqua

Finalmente la pioggia più attesa in Australia è arrivata come una bomba d'acqua che ha soffocato gli incendi mortali

Home > Attualità > La bomba d’acqua

Questa settimana, l’ufficio meteorologico del Nuovo Galles del Sud, Australia, ha fatto un annuncio fiducioso che ha sollevato gli spiriti di tutto il mondo. Una “bomba d’acqua” minaccerebbe di cadere nei prossimi giorni per porre fine una volta per tutte, all’incessante incendio che ha ucciso 1.000 milioni di animali, 30 persone e 10 milioni di ettari di terra bruciati.

Nei giorni precedenti, il ​​paese aveva visto il precipitarsi di qualche goccia d’acqua, che è caduta come una benedizione facendo piangere i pompieri. Ma erano proprio come lacrime rinfrescanti, che non hanno risolto nulla. Fino ad oggi, per confermare a tutti gli australiani e tanti milioni di persone che sono rimaste vigili, che la speranza è l’ultima cosa da perdere, e che le preghiere sono state ascoltate, arriverà una mano dal cielo. 

Si dice che la prima pioggia significativa da mesi, cadrà nelle parti devastate dal fuoco durante questo giovedì con forza speciale. Gli acquazzoni che sono già caduti in questi giorni hanno contribuito a spegnere 32 incendi boschivi nel Nuovo Galles del Sud. E tra giovedì e domenica, l’Ufficio meteorologico prevede tra 30 e 80 mm di pioggia ad est di questo stato. Questa è la notizia più incoraggiante che potremmo aver sentito dopo che i vigili del fuoco si sono battuti contro fiamme mortali, alte oltre 6 metri, che sono durate più di 3 mesi. Ma oltre al fatto positivo  della pioggia necessaria per estinguere l’incendio, il fenomeno è accompagnato da un’altra grave minaccia che preoccupa le autorità. Venti fino a 133 km / h hanno frustato Melbourne, causando danni alle case e provocando un allarme di emergenza causato da tempeste.


Sydney, nel frattempo, prevede di avere tra 3 e 26 mm di pioggia fino a sabato. L’ispettore del Servizio antincendio rurale del NSW, Ben Shepherd, ha dichiarato: “È la previsione più positiva che l’RFS (Servizio antincendio rurale), ha avuto in mesi e offrirà agli equipaggi l’opportunità di raggrupparsi e lavorare sulle linee di contenimento”.

Melbourne ha subito una pioggia torrenziale la scorsa notte, dopo che 77 mm di acqua sono caduti in un sobborgo. I pompieri avranno finalmente una tregua, poiché gli incendi arriveranno al loro livello di pericolo più basso.

Purtroppo la minaccia dei temporali crea un altro scenario da temere, con il rischio di danni e nuovi incendi. In effetti, alcuni fulmini sono caduti mercoledì al Great Otway National Park, nella parte orientale del Victoria, e sono stati identificati circa 18 incendi attivi. E le autorità temono che lo stesso possa accadere in altre regioni devastate dal fuoco.

Le tempeste sono un’arma a doppio taglio, poiché c’è molta cenere, si possono creare frane e possono cadere alberi. Tutto questo rappresenta un pericolo per la popolazione.     I temporali possono produrre venti dannosi, grandine e provocare inondazioni improvvise.

Mercoledì notte è stato emesso un grave avviso di tempesta per il Nordest, East Gippsland e parti del centro di Victoria. Mentre a Melbourne è stata chiusa una pista di atterraggio e molti voli sono stati cancellati. Tuttavia, si prevede che se la popolazione seguirà gli avvertimenti delle autorità di tagliare i rami pendenti degli alberi, rimanere in luoghi sicuri, ed evitare di sostare nei paraggi dei lampioni, la pioggia è sicuramente la cosa migliore che potesse accadere.

Gli australiani dovrebbero sapere che persone da tutto il mondo chiedono ogni giorno un miracolo per la loro nazione e le loro preghiere sono state ascoltate. Questa “bomba d’acqua”  è una grande fonte di rinnovo e riposo per tutti gli eroi che hanno rischiato così tanto per salvare vite innocenti, e per così tanti milioni di animali in ginocchio.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI