DAD a scuola non funziona più

La DAD a scuola non funziona. La preoccupazione del ministro Azzolina

La DAD a scuola non funziona più. Ecco le parole del ministro Azzolina

La DAD a scuola non funziona più. La didattica a distanza non può più essere l’unico modo per andare avanti con l’anno scolastico per i ragazzi delle scuole superiori, che praticamente da 10 mesi a questa parte sono stati in presenza pochissime settimane. A dirlo è anche il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, contraria alle continue chiusure.

Lezioni a casa per gli studenti
Fonte Pixabay

Prima si era detto che i ragazzi dovevano tornare a scuola subito dopo le vacanze di Natale, il 7 gennaio 2021. Poi hanno spostato la data a lunedì 11 gennaio. Ma ancora molti, troppi studenti, soprattutto delle scuole superiori, sono obbligati alla didattica a distanza.

Se per il governo si poteva tornare a scuola l’11 gennaio 2021, con un’alternanza del 50% tra lezioni in presenza e a casa, in realtà solo Toscana, Abruzzo e Valle d’Aosta sono riuscite nell’intento. Mentre negli altri casi si parla di ritorno in classe tra il 18 gennaio e il primo febbraio.

Studenti costretti a studiare a casa
Fonte Pixabay

I ragazzi ormai non ci stanno più e hanno deciso di far scioperare e far sentire la propria voce, anche grazie al sostegno di molti insegnanti. Tra chi vuole il ritorno in classe, però, c’è anche il ministro Azzolina.

In un’intervista a Radio Rai 1, infatti, la ministra si è detta infuriata per la situazione. Perché la didattica a distanza non funziona più. E i ragazzi devono avere la possibilità di tornare a scuola.

DAD a scuola non funziona più
Fonte Pixabay

La DAD a scuola non funziona più, le parole del ministro Lucia Azzolina

È difficile per gli studenti comprendere perchè non rientrano a scuola, capisco le loro frustrazione: la scuola è un diritto costituzionale se a me avessero tolto la scuola non sarei probabilmente qui. Nelle regioni a fascia gialla tutto è aperto tranne la scuola superiore e questo creerà profonde cicatrici, i ragazzi hanno bisogno di sfogare la loro socialità.

Fonte YouTube Redazione Formiche

La ministra si dice preoccupata per il black out della socialità e per il fatto che la DAD non funziona più. La dispersione scolastica, lo sconforto, la paura possono mettere a rischio la loro crescita.

Il rischio zero non esiste. Ma non esiste in alcun ambito. All’interno delle scuole il rischio è molto basso e lo testimoniano gli studi italiani ed europei. La scuola si è organizzata molto bene. Io ho fatto tutto quello che potevo fare chiedo a tutti di trattare la scuola non in modo diverso di come si trattano le attività produttive.

Morte Viviana Parisi e Gioele Mondello: emersi nuovi sconcertanti elementi sui loro denti. Ecco come sono andate le cose secondo l'avvocato di famiglia

Morte Viviana Parisi e Gioele Mondello: emersi nuovi sconcertanti elementi sui loro denti. Ecco come sono andate le cose secondo l'avvocato di famiglia

Omicidio Roberta Siragusa, arriva la risposta della Corte di Strasburgo al ricorso presentato da Antonio Logli

Omicidio Roberta Siragusa, arriva la risposta della Corte di Strasburgo al ricorso presentato da Antonio Logli

Clara Hyun Lee, modella americana muore a Roma cadendo dalla finestra del B&B

Clara Hyun Lee, modella americana muore a Roma cadendo dalla finestra del B&B

Si laurea nei corridoi dell'ospedale in cui è ricoverato il suo bambino: messaggio di gioia e speranza da una giovane mamma

Si laurea nei corridoi dell'ospedale in cui è ricoverato il suo bambino: messaggio di gioia e speranza da una giovane mamma

Cinema e televisione a lutto: il famosissimo attore si è spento a 64 anni, dopo una lunga battaglia con una malattia

Cinema e televisione a lutto: il famosissimo attore si è spento a 64 anni, dopo una lunga battaglia con una malattia

Da bambina obesa e derisa a donna forte e consapevole: l'incredibile trasformazione di Brittany Ofsoski

Da bambina obesa e derisa a donna forte e consapevole: l'incredibile trasformazione di Brittany Ofsoski

Benno Neumair esce dall'isolamento, ma ecco con chi condivide la cella

Benno Neumair esce dall'isolamento, ma ecco con chi condivide la cella