chiesa-trapunte

La famiglia onora la nonna al funerale esponendo le trapunte che ha creato per ogni nipote

Nel giorno del funerale la famiglia onora la nonna con le trapunte che ha creato per ogni nipote

Margaret Hubl è morta all’età di 89 anni. Originaria del Nebraska, la sua perdita ha gettato nello sconforto la sua famiglia: tutti la amavano, tutti la adoravano, tutti la stimavano. Però ha lasciato dietro di se un bellissimo ricordo. Tanto che la famiglia nel giorno del funerale l’ha voluta onorare con le trapunte che lei aveva realizzato per ogni nipote.

La nonnina aveva cucito a mano con amore una trapunta per ogni membro della sua famiglia. Tutti ne avevano una realizzata da quelle mani esperte, che avevano tessuto e cucito pezzo dopo pezzo per tenere al caldo ogni persona che a lei stava a cuore.

E i nipoti non sapevano quanto amore ci fosse nel cuore di Margaret Hubl, finché non hanno visto quelle coperte tutte insieme.

La famiglia in lutto, infatti, ha voluto onorare la donna con un ricordo speciale. Quando si sono ricordati delle trapunte, hanno capito che quello era un bellissimo modo per ricordarla. Avrebbe creato uno spettacolo pieno d’amore nel giorno del suo funerale. Ogni membro della famiglia ha portato in chiesa la trapuanta che Margaret Hubl aveva fatto.

Il risultato finale è stato semplicemente incredibile. Una chiesa che raccontava di una lunga vita fatta d’amore, talento, devozione, dedizione, affetto. Con tutte le trapunte appese sui banchi della chiesa, era come se la nonna fosse lì.

Christina Tollman, una delle nipoti, non poteva credere a quello che stava guardando: “Non ho mai immaginato quante ce ne fossero. Abbiamo coperto ogni singolo banco in quella chiesa. Non ho mai saputo quante coperte ha effettivamente realizzato”.

Le trapunte dimostravano quanto la nonna amasse la sua famiglia: Margaret e il marito Henry avevano avuto tre figli, profondamente amati. E avevano accolto due nipoti rimasti orfani nel 1969, quando i genitori erano morti in un incidente stradale. I cinque figli sono stati cresciuti con amore nella fattoria di famiglia. Più la famiglia cresceva, più lei cuciva trapunte. 13 nipoti hanno potuto dormire sonni tranquilli in quelle trapunte.

Secondo una loro stima, pare che ne abbia realizzate più di 100. E per ognuna teneva un taccuino in cui inseriva date e altri riferimenti importanti.

Strage di Margno: arrivati i risultati tossicologici di Diego ed Elena

Chieti: il vigilante Riccardo Esposito salva la vita a un bimbo di 10 anni

Doveva operarsi per un tumore ma scopre che era tutt'altro

Pisciotta, bambino positivo al Coronavirus: contagio in ludoteca

Puglia, ritorna il Covid nelle Rsa: nuovi contagi a Lecce e Andria

Lutto per il golfista Camillo Villegas, la figlia Mia ha perso la vita: aveva 22 mesi

Infermiera aiuta il paziente a pulire il frigo di casa: quello che scopre è inquietante