Vi presentiamo la piccola Sofia

La piccola bimba finisce piangendo dopo aver saputo che non potrà frequentare l'asilo. Tutti gli asili l'hanno rifiutata per via del suo aspetto. Vi presentiamo la piccola Sofia

Sofía Gizatullina, originaria di Bashkir, è una bambina di due anni e mezzo di una cittadina rurale di Alatana, in Russia, che ha vissuto una triste esperienza quando non ha trovato nessun asilo nido disposta ad accettarla per via del suo aspetto. Soffre infatti di una deformità nella sua testa, viso e mani.

Sua madre, Svetlana Zakharova, ha affermato di essere abituata ad attirare gli occhi degli altri e ad ascoltare commenti offensivi sulle condizioni di sua figlia. La bambina è nata con una deformazione che ha fuso insieme in maniera disordinata le ossa delle dita e del cranio.

Recentemente gli è stato negato l’ingresso in un asilo a causa del suo aspetto, hanno affermato che poteva spaventare gli altri bambini. “Prima ha bisogno di un’operazione, poi potrebbe andare all’asilo come una bambina comune“, erano queste le parole che si è sentita rivolgere la madre.

La madre ha diffuso il caso e diversi media hanno fatto eco al suo messaggio. Dopo quello che è successo, le autorità locali hanno visitato la famiglia e le hanno assicurato che Sofia avrebbe potuto frequentare la scuola materna ma dopo aver subito diverse operazioni.

Il nonno della piccola Sofia, Sergei Mikhailov, ha dichiarato in un’intervista che la bambina aveva già subito diversi interventi chirurgici, ma i suoi genitori non hanno ricevuto alcun sostegno per questo.

Dice che sua nipote sta crescendo senza essere in grado di interagire con altri bambini a causa del rifiuto del nido.

Prima ha l’esperienza di relazionarsi con altri bambini, più facile sarà per lei affrontare le condizioni in cui vive e cresce. Più reazioni ha, più facile sarà per lei accettarsi per quello che è ”, ha detto Ekaterina Belan, psicologa.

Di fronte alle polemiche di questo caso, il capo della Bashkiria, Radiy Khabirov, ha dichiarato che avrebbe controllato personalmente il destino della bambina. Il Ministero della Salute della Bashkiria ha gestito il trasferimento della bambina e dei suoi genitori a Mosca, in modo che lei riceva le cure mediche di cui ha bisogno.

Le autorità hanno persino promesso di trovare una nuova casa per Sofia e i suoi genitori prima dell’inverno per migliorare la loro qualità di vita.

Sofia si trova a Mosca già dal 23 Settembre scorso, è stata ricoverata in ospedale e sembra essere sorridente ed energica.

Vari specialisti hanno studiato la sua condizione dovuta alla mutazione genetica e i suoi genitori sperano che possa presto muovere le dita.

Hanno detto che non sarebbe stata una singola operazione, ma molte. Potrebbe essere necessario cercare un donatore di tessuti“, ha detto la madre di Sofia.

La bambina rimane ricoverata all’Ospedale Clinico pediatrico repubblicano di Mosca, dove i medici sono finalmente riusciti a diagnosticare la sua rara mutazione genetica, che si verifica in una su centomila nascite.

Sperano che Sofia possa tornare presto a casa e frequentare la scuola materna per interagire e giocare con gli altri bambini come desidera ardentemente la famiglia.

Il padre della bambina ha una fattoria dove tiene due mucche, quattro vitelli e un cavallo, e ha anche un lavoro per il quale riceve 300 euro al mese. Sua moglie riceve un pagamento mensile di 380 euro per invalidità.

Il caso di Sofia ha risvegliato la necessità di ricordare al mondo il valore dell’uguaglianza e del rispetto, nessuno merita di essere violato o respinto per la sua condizione esteriore. Condividilo

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Nicola Scisciani morto a 12 anni in un incidente stradale, Tolentino in lutto

Nicola Scisciani morto a 12 anni in un incidente stradale, Tolentino in lutto

Il mondo del calcio piange la morte del grande Jimmy Greaves

Il mondo del calcio piange la morte del grande Jimmy Greaves

Napoli, le dichiarazioni di Mariano Cannio davanti al pm sulla morte del piccolo Samuele Gargiulo

Napoli, le dichiarazioni di Mariano Cannio davanti al pm sulla morte del piccolo Samuele Gargiulo

Nicolas Lorenzo Vona è morto a seguito di un bruttissimo incidente stradale

Nicolas Lorenzo Vona è morto a seguito di un bruttissimo incidente stradale

Mamma di Alessandra uccisa da una guardia giurata: la sua disperazione

Mamma di Alessandra uccisa da una guardia giurata: la sua disperazione

Samuele caduto dal balcone a Napoli: la mamma chiede  di non pubblicare foto e video

Samuele caduto dal balcone a Napoli: la mamma chiede di non pubblicare foto e video

Montecchio Maggiore, i risultati dell'autopsia sul corpo di Alessandra Zorzin

Montecchio Maggiore, i risultati dell'autopsia sul corpo di Alessandra Zorzin