La polizia aiuta gli anziani

Un povero anziano lavora costruendo mattoni, ma con ciò che guadagna riesce a malapena a dare da mangiare ai suoi 5 nipotini. Dei poliziotti decidono di intervenire, ecco cosa hanno fatto

I poliziotti del distretto Mollebaya di Arequipa in Perù hanno deciso di far vivere un momento speciale a un gruppo di sedici anziani che vivono nella zona, per celebrare la festa del papà. Ma quando arrivarono in una delle umili dimore trovarono un vecchio che vive una situazione familiare estremamente difficile.

Il commissario di Mollebaya, Bertin Delgado Miranda e la polizia del distretto sono abituati a svolgere attività di natura sociale per le persone che vivono nella loro giurisdizione. Sono convinti che non è sufficiente indossare l’uniforme dell’organismo di sicurezza che rappresentano onorevolmente, né combattere il crimine, ma è anche necessario aiutare le persone che ne hanno bisogno. Una delle umili case che hanno visitato per celebrare la festa del papà, era quella di un uomo di settant’anni di nome Vidal Jilapa Machaca. Arrivati ​​a casa sua hanno realizzato la drammatica realtà che l’anziano vive.

“Ci siamo resi conto che hanno bisogno di cibo e vestiti, così come di un medico che li valuti perché potrebbero essere malnutriti”, ha detto il sostenitore del commissario. Vidal vive con sua figlia che ha sei figli che non vanno a scuola. Tutti sono stipati in una piccola stanza situata nel settore Pampas, El Pajonal, nel distretto di Mollebaya.

È una zona desolata e solitaria, il freddo inclemente e la poca protezione che hanno contro avverse condizioni meteorologiche espongono la famiglia a molti pericoli e malattie. Ma Jilapa non si arrende a questo, ci prova ogni giorno e fa tutto il possibile per aiutare la sua famiglia.

Nonostante la sua età, lavora come operaio facendo mattoni fatti a mano, i pochi soldi che guadagna li usa per cercare di nutrire i suoi nipoti e la figlia. La polizia ha mostrato preoccupazione per i bambini perché non frequentano la scuola

“Siamo andati a trovarli e abbiamo visto che i bambini erano ancora nella casa. Chiediamo alle autorità o alle persone con un buon cuore di sostenerli, sono una famiglia che ha bisogno di aiuto”, ha aggiunto il preoccupato commissario.

Hanno invitato il popolo di Arequipa a donare cibo e vestiti. Ha detto loro che qualsiasi donazione può essere inviata alla stazione di polizia di Mollebaya o alla casa di Vidal Jilapa. Le immagini del vecchio devoto con la sua famiglia sono state caricate sui social network e i commenti sono stati immediati.

Molte persone hanno elogiato il gesto della polizia, ma altri hanno criticato il fatto che la responsabilità del mantenimento dei nipoti è lasciata al nonno stanco, invece di essere i genitori a prenderseli a carico. “Quanto è ingiusto che i bambini vengano dati ai nonni, dov’è la responsabilità dei genitori di questi bambini?” Disse un utente.

Vidal sembra non preoccuparsi di quello che dicono, e continua, come sempre, sforzandosi di portare almeno il pane in modo che i suoi nipoti possano mangiare qualcosa. L’amore dei nonni è enorme, diventano genitori secondari, ma è anche vero che meritano di raggiungere quell’età vivendo una vita più tranquilla.

Condividi questa storia drammatica con i tuoi amici e incoraggia il valore della responsabilità in ogni membro della tua famiglia.

Trova un quadretto nella spazzatura

Trova un quadretto nella spazzatura

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Mamma 23enne di 11 figli ne vorrebbe altri

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Pietro Genovese torna libero: il ventunenne deve scontare ancora 3 anni e 7 mesi

Pietro Genovese torna libero: il ventunenne deve scontare ancora 3 anni e 7 mesi

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Squid Game, ansia e paura tra i genitori: bambini scoperti a giocare al "gioco del calamaro"

Squid Game, ansia e paura tra i genitori: bambini scoperti a giocare al "gioco del calamaro"

Lutto a Bolzano, Matilda Salutt si è spenta a 13 anni a causa di una grave malattia

Lutto a Bolzano, Matilda Salutt si è spenta a 13 anni a causa di una grave malattia