La ragazza con sindrome di Down incontra per la prima volta i suoi genitori

Lucy è una bambina cinese con Sindrome di Down che ha passato l'intera vita in orfanotrofio. Ecco il momento del primo incontro dei suoi genitori adottivi

Home > Attualità > La ragazza con sindrome di Down incontra per la prima volta i suoi genitori

“Mio marito e io ci siamo fidanzati alle superiori e da subito il nostro sogno in comune è stato quello di adottare un bambino cinese”. Inizia con queste parole la bellissima storia che stiamo per raccontarvi. Le parole sono di una donna di nome Audrey.

Molti bambini non hanno la fortuna di nascere in una famiglia che li vuole e intende prendersi cura di loro. Ogni anno vengono adottati migliaia di bambini in tutti il mondo, molti dei quali dalla nascita. I meno fortunati trascorrono le loro vite in attesa di genitori amorevoli per amarli e dare loro l’amore che meritano.

ragazza-down-incontra-i-suoi-genitor

Se è già difficile per un bambino sano trovare una casa, immaginate quanto sia complicato per un bambino con bisogni speciali. Lucy è una dolce bambina di sei anni con sindrome di Down che ha passato tutta la vita alla ricerca di una famiglia, ha vissuto in orfanotrofio da quando è nata.

bimba-amore

Fortunatamente per lei è stata scelta insieme ad altri bambini per partecipare ad un programma di adozione negli Stati Uniti, un evento in cui dei bambini sono affidati alle possibili famiglie future.

Brent e Audrey Shook erano i genitori che sarebbero affidati a Lucy durante le quattro settimane dell’evento, la coppia aveva già 5 figli biologici ma sapeva che il viaggio di Lucy sarebbe durato per sempre.

emozione

Lucy arrivò all’aeroporto di Houston, in Texas, insieme agli altri bambini e furono tutti accolti dalle loro famiglie affidatarie che avrebbero dato loro una casa per almeno quattro settimane.

emozione-genitori

Non appena Lucy arrivò tra le braccia di sua madre adottiva, gli Shook sapevano che lei era la figlia che stavano aspettando da così tanto tempo.

“Non la vediamo semplicemente come donare un aiuto, la vedano come una persona che ci viene a benedire. La nostra intenzione è quella di adottarla definitivamente” ha detto Brent