La salvano ma lei li denuncia

I soccorritori accorrono per salvare una donna rimasta ferita in una montagna, ma purtroppo l'esperienza del salvataggio si rivela molto più devastante del incidente stesso. Ecco cosa è accaduto a questa povera signora che si è ritrovata a denunciare i suoi salvatori

Quando gli alpinisti subiscono incidenti e devono essere salvati, gli elicotteri sono la soluzione. Ma non tutte le esperienze di salvataggio in questo modo sono così positive. Quello che ha vissuto una donna in una circostanza simile è stato molto terribile. Katalin Metro è una donna di 74 anni che adora arrampicarsi con suo marito George Metro.

All’inizio dell’anno hanno fatto un’escursione a Piestewa Peak, una montagna in Arizona vicino a Phoenix. La donna è inciampata e ha riportato ferite al viso e alla testa.

Era disorientata e aveva bisogno di aiuto per scendere dalla montagna. Suo marito ha chiamato i vigili del fuoco di Phoenix. È arrivato un elicottero per portare via la signora, ma qualcosa è andato male. Misero Katalin su una brandina e tentarono di sollevarla dentro all’elicottero.

Improvvisamente la brandina iniziò a girare in modo incontrollato mentre l’infortunata era collegata all’elicoterro da cavi. Stava girando molto forte a causa del  vento. L’equipaggio non ha potuto fermare l’orribile movimento.  Il pilota dell’elicottero, Derek Geisel, ha confermato che il meccanismo che collegava la brandina all’elicottero, ha finito per rompersi e ha smesso di funzionare. Come affermato dal capo dell’unità aeronautica del dipartimento di polizia, Paul Apolinar, queste situazioni di solito non si verificano frequentemente.

George Metro parla dell’orrore che ha provato quando ha visto sua moglie volteggiare in modo incontrollabile in aria. A volte, quando solleviamo l’elicottero da terra, la brandina inizia a girare. Abbiamo un meccanismo che dovrebbe impedirlo. Oggi non è stato così “, ha detto Paul Apolinar. Tutto è stato registrato in un video che ha inondato i social network, con una durata di un minuto e cinquanta secondi. Gli utenti di Internet sono rimasti sorpresi dal brutto momento e dal pericolo a cui è stata sottoposta l’anziana signora.  Anche se i soccorritori hanno fatto di tutto per aiutare Katalin, quest’ultima ha fatto causa alla città di Phoenix per ben due milioni di dollari.

Si basa sulle lesioni fisiche, emotive e psicologiche che ha subito durante la procedura di salvataggio. Ha presentato la diagnosi fatta da un medico del John C. Lincoln Medical Center, dove vengono mostrate le varie condizioni di salute. Ha avuto persino bisogno di un intervento chirurgico per una lesione del midollo spinale.

La paziente è stata trasferita in un sito di riabilitazione specializzato presso l’ospedale e il centro medico di St. Joseph, e dopo due settimane è stata dimessa per continuare le terapie ambulatoriali.

“Le ferite di Katalin Metro sono state causate da grave negligenza, disattenzione e fallimento da parte della Città di Phoenix. Il giorno del salvataggio, i vigili del fuoco hanno avvolto Metro come una mummia e l’hanno legata ad una cosiddetta brandina di vimini, che era attaccata all’elicottero ”, si legge nella causa.

Speriamo che Katalin si riprenda completamente e che la legge definisca le responsabilità di ognuno. D’altra parte è sorprendente che, nonostante i suoi anni, le piaccia praticare questo tipo di sport, e che un avvenimento del genere sia diventato così pericoloso per lei.

Alex Zanardi sarà sottoposto ad un altro intervento di ricostruzione cranio-facciale

Omicidio Willy, arrivati i risultati dell'autopsia: sono shock

Incidente a Crispano, papà di 44 anni ha perso la vita

Marco Del Rosso: 30enne muore nel giorno del suo compleanno

Disinfettante Neoxinal, l'Aifa vieta l'uso e ritira alcuni lotti

Antonio Logli si sposerà con l'amante per la quale ha ucciso Roberta Ragusa

Protagonista di "Vite al Limite", Coliesa McMillian è morta a 41 anni