La scoperta dell’hostess

Hostess di volo, nota una ragazzina bionda, che si comporta in modo strano. La piccola va in bagno e torna a sedere. L'hostess ha uno strano presentimento, apre la porta del bagno e ciò che trova la lascia completamente senza fiato.

Home > Attualità > La scoperta dell’hostess

Sheila Fedrick è una donna che ha lavorato come hostess per molti anni. E dopo tante esperienze vissute a bordo di un aereo, riferisce che l’atmosfera è solitamente calma. Tranne che per alcuni attacchi di panico o emergenze mediche, che di solito vengono risolte il prima possibile. Il suo lavoro ha a che fare principalmente con il benessere dei passeggeri.

Tanti anni di esperienza le hanno permesso di essere in grado di leggere facce e sembra sapere se tutto sta andando perfettamente bene o meno. È per questo che in un’occasione, dove ha assistito a un volo da Seattle a San Francisco,  è stata in grado di scoprire una situazione alquanto fuori dall’ordinario. Probabilmente sarebbe passata inosservata a un altro al suo posto, ma aveva l’intuizione di percepire che qualcosa non stava andando bene, e anche di agire immediatamente per risolvere la situazione … Era una questione di vita o di morte! Mentre camminava lungo il corridoio per assicurarsi che tutti i passeggeri avessero la cintura di sicurezza allacciata, vide un uomo molto ben vestito. Ma subito, un’adolescente bionda alla sua destra, catturò la sua attenzione. La ragazza indossava abiti vecchi e il suo aspetto mostrava che era totalmente trascurata. Poi Sheila ha stabilito un contatto visivo con la ragazza, e solo guardandola si è resa conto che i suoi occhi stavano gridando aiuto. Quando ha cercato di comunicare con l’uomo, è stato un po’ aggressivo e vedendo che si è comportato in modo totalmente difensivo, ha intuito che la ragazza era decisamente in guai seri. Sheila aveva mille cose che le passavano per la testa, e cercando di pensare freddamente pensò che sarebbe stato meglio dare alla ragazza una possibilità di far capire se avesse bisogno di aiuto.

Poi le venne in mente di lasciare una matita e un foglio nel bagno dell’aereo, ma prima doveva guardare la ragazzina senza che l’uomo se ne accorgesse e con gli occhi fece capire alla ragazza di andare in bagno. Immediatamente, vide come la piccola si alzo dal sedile per andare in bagno, come le aveva indicato. E non appena se ne andò dal bagno, Sheila andò a vedere se riusciva a trovare qualcosa. Era totalmente sbalordita di scoprire la nota straziante che diceva:”Aiuto, aiutami ti prego!”

Sheila capì immediatamente che avrebbe dovuto agire e dopo aver informato il capitano dell’aereo della gravità della situazione, avvisarono la torre di controllo e la polizia stava già aspettando l’uomo all’aeroporto per interrogarlo. Più tardi si è appreso che la ragazzina aveva 14 anni e infatti era stata rapita mesi fa, ed era una vittima della vendita di esseri umani.

L’uomo è stato arrestato dalle autorità, mentre la ragazza è stata affidata alle autorità mentre prendevano accordi per farla tornare dalla sua famiglia. Chiaramente, l’azione rapida e l’acuta intuizione di Sheila salvarono la piccola dal peggior destino.

Proprio per rilevare queste situazioni, nel 2009 è stato creato “Airline Ambassadors International”. Così le hostess diventano grandi alleate per le dogane degli Stati Uniti e della polizia di frontiera. E Sheila fa ora parte di questa organizzazione. Sheila ha detto che dopo l’incidente ha ricevuto una telefonata dalla minore, per ringraziarla di averla salvata dalle mani dei suoi rapitori. Ora era al sicuro con la sua famiglia e da quel momento sono diventate grandi amiche.

La hostess è rimasta colpita dopo l’esperienza e ha riferito: “Forse mi saranno passate davanti migliaia di queste ragazze e non lo sapevo nemmeno!”

Il traffico di esseri umani è un problema ancora molto presente, che deve essere fermato. Le statistiche sono da paura.