Nuovi dettagli sull'interrogatorio svolto all'assassino di Chiara Gualzetti

L’amico di Chiara Gualzetti avrebbe voluto ucciderla prima di domenica

Nuovi scabrosi dettagli sulla morte di Chiara Gualzetti: l'amico avrebbe voluto ucciderla anche prima di domenica

L’Italia intera è ancora scossa per la morte di Chiara Gualzetti, la giovane di soli 16 anni uccisa domenica scorsa a Monteveglio da un suo coetaneo. È scossa soprattutto per i dettagli che continuano ad uscire in questi giorni, legati alla confessione del ragazzo che ha stroncato così brutalmente la vita di una ragazza nemmeno maggiorenne. Durante l’interrogatorio di fronte al gip del Tribunale dei minori di Bologna, il ragazzo ha ammesso che aveva pensato di ucciderla anche qualche giorno prima, ma che aveva dovuto desistere.

Nuovi dettagli sull'interrogatorio svolto all'assassino di Chiara Gualzetti

Una passeggiata con un amico, così era iniziata quella domenica per la giovane Chiara. Non poteva immaginare che quel ragazzo l’avrebbe uccisa con così tanta crudeltà a poche centinaia di metri da casa sua.

I genitori della vittima hanno lanciato l’allarme nel pomeriggio di domenica, quando si sono accorti che la loro figlia era scomparsa e non rispondeva al telefono. Sempre i genitori hanno indirizzato gli inquirenti verso quel ragazzo che le aveva dato appuntamento domenica.

Il fermo del giovane è stato effettuato lunedì notte. In casa sua è stato anche rinvenuto il coltello con il quale ha commesso il delitto.

Poi, la confessione. Il giovane ha ammesso di aver commesso il fatto, di aver fatto tutto da solo. Dettagli, quelli forniti dell’omicida, molto chiari per quanto riguarda la dinamica, meno limpidi per quanto riguarda, invece, il movente.

Negli interrogatori ha raccontato di aver agito perché spinto da una voce interiore. Un’entità superiore che lo ha guidato ad uccidere Chiara.

L’omicida di Chiara Gualzetti voleva agire prima

Nuovi dettagli sull'interrogatorio svolto all'assassino di Chiara Gualzetti

Luigi Martello, gip del tribunale per i minorenni di Bologna, nell’ordinanza con cui ha convalidato il fermo, rilasciata poi anche all’agenzia Adnkronos, ha scritto che il 16enne non avrebbe mostrato segni di pentimento.

Anzi, pare che durante uno dei colloqui con gli inquirenti, il giovane abbia raccontato di aver avuto in mente di ucciderla anche diversi giorni prima di domenica.

Un piano che però aveva dovuto rimandare, perché in diverse occasioni c’erano presenti anche altre persone.

Nuovi dettagli sull'interrogatorio svolto all'assassino di Chiara Gualzetti

Al momento, dunque, non cambia la misura cautelare presa nei confronti del ragazzo, che resterà in carcere fino a nuove disposizioni. L’avvocato difensore del ragazzo, intanto, ha dichiarato:

Adesso possiamo scegliere se fare il Riesame o ricorrere in Cassazione, stiamo valutando. È possibile andare in Cassazione sia per la convalida del fermo che per la misura, oppure è possibile rivolgersi al Riesame solo per la misura.

Morte Viviana Parisi e Gioele Mondello: gli sms del marito e i sandali del bambino puliti

Morte Viviana Parisi e Gioele Mondello: gli sms del marito e i sandali del bambino puliti

Viviana Parisi e Gioele Mondello: la Procura chiede l'archiviazione

Viviana Parisi e Gioele Mondello: la Procura chiede l'archiviazione

Bob Odenkirk, star di Breaking Bad, ha avuto un collasso durante le riprese

Bob Odenkirk, star di Breaking Bad, ha avuto un collasso durante le riprese

Genova, neonata abbandonata nella "culla per la vita"

Genova, neonata abbandonata nella "culla per la vita"

Tragico incidente: Greta Castellano muore a soli 23 anni

Tragico incidente: Greta Castellano muore a soli 23 anni

Reddito di Cittadinanza, è rivoluzione: cosa cambia

Reddito di Cittadinanza, è rivoluzione: cosa cambia

Vincita milionaria a Feltre per una donna che ha comprato un Gratta e Vinci di 20 euro

Vincita milionaria a Feltre per una donna che ha comprato un Gratta e Vinci di 20 euro