L’anziano che canta

L'uomo esce ogni giorno con il suo strumento e inizia a cantare per strada. Non lo fa per racimolare un po' di soldi ma per una ragione davvero triste che ha sciolto i cuori di molta gente

La musica è la migliore medicina. Immagina che siano le sette del mattino di un lunedì, hai migliaia di cose da fare al lavoro e sei già sopraffatto pensando che non hai tempo per far nulla. Lo stress totale ti invade. Tuttavia, esci, ascolti la tua canzone preferita alla radio e, all’improvviso, tutti i tuoi problemi diventano sempre più piccoli.

Questo è il dolce linguaggio della musica che ci parla e ci dice: “Tutto andrà bene”, tre parole che, per il nostro protagonista di oggi, hanno significato evitare di cadere nell’abisso oscuro della depressione. Miguel Ángel Murrieta, un musicista fisarmonicista dello stato di Hermosillo, in Messico, è rimasto scioccato, quando ha perso la sua amata moglie tre mesi fa.

Nulla sembrava essere quello che era, dopo aver trascorso 48 anni accanto a Licha, il suo amore. Ma stanco di soffrire, Miguel prese il suo strumento e scese in strada per suonare, suonare, suonare e cantare , per alleviare il dolore.

“Vengo a cantare per distrarmi, per andare in giro e superare un po ‘il trauma della morte di mia moglie, sono in pensione, ma la vita deve continuare”, pensò il vecchio musicista.

Miguel ha già 72 anni e va ovunque venga invitato per suonare e cantare, grato per il suo eterno positivismo e il suo buon aspetto.

Mantiene il buon umore cantando nonostante la sofferenza causata dalla sua terribile perdita, ed il pubblico finisce sempre per chiedergli di suonare di nuovo “The Absent”, una canzone che suona con passione speciale, perché era la canzone con cui lui e la sua amata si innamorarono.

“Vengo da Navojoa, ma sono andato a lavorare a Sahuaripa e lì l’ho incontrata. Questa canzone diventava sempre più in voga in quel periodo”, ha ricordato mentre la suonava con la sua fisarmonica. Con un umorismo invidiabile e, soprattutto, buone vibrazioni, Miguel continua a scommettere sulla vita. La sua filosofia è quella di affrontare le avversità con speranza e fede, ma anche con un pizzico di divertimento perché, con la bocca, emette rumori di animali mentre canta, il che provoca le risate del suo pubblico che lo incoraggia ad andare avanti.

“Quando mi sono svegliato in bagno all’alba, lì a Sahuaripa, i cani hanno abbaiato e i galli hanno cantato e ho imparato i loro suoni”, ha sottolineato Miguel. Si può dire che gli esseri umani, in generale, sono un po ‘”masochisti” in quanto amiamo ricordare i tempi più felici per rafforzare l’idea che qualsiasi tempo passato fosse migliore. Tuttavia, potremmo usare la musica per ottenere l’effetto opposto. Cioè, nel preciso momento in cui una sensazione di malinconia, tristezza o pessimismo ci invade, è meglio usare una canzone che provoca qualcosa di completamente diverso in noi.

Nel caso di questo inarrestabile amante della musica della “vita” , la sua canzone “The Absent” lo ha guarito.

Alex Zanardi: aggiornamento sulle condizioni dell'atleta paralimpico

Avezzano, Vittorio Emi accoltella la moglie e si lancia dalla finestra

Coppia scopre un tesoro di 52mila dollari in una vecchia cassetta della spazzatura e restituisce tutto

La scrittrice Shanna Hogan, morta a 38 anni, davanti al figlio di 14 mesi

Luca Berlingerio morto a 5 anni, durante un matrimonio

Kara Keough Boswoth pubblica un messaggio commovente per il figlio morto

Figlia scomparsa nell'Adda, papà si tuffa ogni giorno per cercarla