laurea-ad-honorem-al-cane

Laurea ad honorem al cane: una storia che commuove il mondo

Laurea ad honorem al cane Griffith, amico a quattro zampe e compagno di studi di Brittany, una studentessa con una malattia cronica molto dolorosa

Ci sono centinaia di cose che i nostri amici a quattro zampe possono fare: lo sa bene Brittany Hawley, una studentessa che con il suo Griffith ha condiviso gioie e dolori. Al punto tale che la sua Università ha deciso di dare una laurea ad honorem al cane, per riconoscergli i suoi grandi meriti.

Che cos’è successo nel dettaglio? Semplice: Brittany e Griffith sono amici da quattro anni, precisamente da quando il golden retriewer è entrato a far parte della vita della ragazza. È stato un vero e proprio amore a prima vista, un sentimento intenso da parte di entrambi.

laurea-ad-honorem-al-caneLa famiglia di Brittany ha adottato Griffith per rendere la vita della ragazza più semplice e felice: Brittany, infatti, soffre di una malattia che compromette la funzione delle sue ossa e infiamma facilmente le sue articolazioni.

Griffith è arrivato per merito del programma Paws4prisons che insegna ai detenuti nelle prigioni della West Virginia ad addestrare e poi collocare i cani per assistere persone come Hawley.

La malattia di Brittany le provoca dolori atroci, talvolta insostenibili, che l’hanno costretta sulla sedia a rotelle. Nonostante questo, la ragazza si è impegnata duramente per conseguire la laurea in terapia occupazionale, una disciplina riabilitativa.

laurea-ad-honorem-al-cane

Durante gli anni passati a studiare, Brittany non è mai rimasta sola: Griffith la seguiva a lezione e svolgeva tutti i compiti che gli erano stati affidati.

Brittany aveva bisogno del cellulare? Griffith correva a prenderglielo. E non solo: le portava qualsiasi cosa lei indicasse con un apposito puntatore laser, apriva le porte, accendeva le luci. Un vero campione a quattro zampe.

laurea-ad-honorem-al-cane

Questi compiti però non erano gli unici che Griffith svolgeva. Il ruolo più importante è stato tutto sentimentale: tra lui e Brittany si è creata una complicità straordinaria, al punto che alle volte, come la stessa studentessa ha dichiarato a diverse testate americane, non c’era neanche bisogno di parlare.

Per questo, quando i suoi insegnanti le hanno proposto una cerimonia di laurea a due, Brittany non solo ha accettato, ma si è anche commossa: il suo amico a quattro zampe sarebbe stato con lei tutto il giorno, durante la cerimonia, e avrebbe avuto il suo momento.

laurea-ad-honorem-al-cane

E così è stato: nel giorno della laurea il dolce Griffith ha pazientemente aspettato il turno della sua padroncina sonnecchiando pacificamente accanto a lei.

laurea-ad-honorem-al-cane

Quando è stato il loro turno, i due sono saliti sul palco insieme a ritirare il proprio certificato: un momento che ha emozionato tutti i presenti, professori compresi, che non hanno potuto fare a meno di lasciarsi andare a un “Good boy! Good boy” (bravo cagnolino, bravo cagnolino).

laurea-ad-honorem-al-cane

La laurea a Griffith è stata conferita per i servizi svolti, per il grande intelletto, per l’empatia e sopratttutto per “lo straordinario contributo al successo di uno studente”.

laurea-ad-honorem-al-cane

Il portavoce della Clarkson University ha dichiarato che questo sia il primo di una lunga serie che vede premiare gli animali, così sensibili e vicini a chi sa amarli e rispettarli.

Un uomo canta ai pazienti mentre li trasporta fuori dalla sala operatoria

Un uomo canta ai pazienti mentre li trasporta fuori dalla sala operatoria

Strage di Ardea, denunciata la madre 72enne del killer: il motivo

Strage di Ardea, denunciata la madre 72enne del killer: il motivo

Costantino Vitagliano a lutto: è morto suo papà Orazio

Costantino Vitagliano a lutto: è morto suo papà Orazio

Chi l'ha visto: intervistata Silvana, la donna che è stata ingiustamente coinvolta nel caso di Denise Pipitone

Chi l'ha visto: intervistata Silvana, la donna che è stata ingiustamente coinvolta nel caso di Denise Pipitone

Autopsia di Andrea Pignani: come è morto il killer di Ardea

Autopsia di Andrea Pignani: come è morto il killer di Ardea

Oggi il piccolo Lorys Stival avrebbe compiuto 14 anni

Oggi il piccolo Lorys Stival avrebbe compiuto 14 anni

Addio a Giampiero Boniperti: la bandiera della Juve aveva 92 anni

Addio a Giampiero Boniperti: la bandiera della Juve aveva 92 anni