Elena Bonetti e il Family Act

Le dichiarazioni di Elena Bonetti, Ministra per la Famiglia, sul Family Act

Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e per la Famiglia, ha assicurato il Family Act

La Ministra per le Pari Opportunità e per la Famiglia, Elena Bonetti, durante un’ultima intervista ad Italiaviva, è tornata a parlare del Family Act, rassicurando tutte le famiglie. La Ministra ha prima rassicurato i genitori riguardo i centri estivi, dichiarando che la data prevista per la riapertura è il 15 giugno, ma ogni Regione, tenendo conto dei contagi nella propria zona, può anticipare l’apertura degli stessi.

Elena Bonetti e il Family Act

Elena Bonetti ha sempre promesso che avrebbe tenuto conto dei bambini, quelli più dimenticati durante l’emergenza sanitaria. I centri estivi riguardano i bambini da 3 anni in su, ma la Ministra ha dichiarato che il Governo sta pensando anche agli asili nido, quelli per i bambini da 0 a 3 anni. Ha assicurato che anche quest’ultimi riusciranno a ripartire entro giugno.

Ma tra le cose più importanti che gli italiani vogliono sapere dalla Ministra per la Famiglia, c’è il Family Act. Un assegno per ogni figlio, di circa 200/250 euro e un sostegno per pagare gli asili nido (300) euro. Ecco la risposta di Elena Bonetti:

Elena Bonetti e il Family Act

“Nei prossimi giorni dovrebbe essere varato. Si all’assegno universale per ogni figlio, si al contributo spese per asili, libri e palestre. E poi congedi parentali obbligatori anche per i padri di almeno 15 giorni e incentivo al lavoro delle donne”.

Elena Bonetti e il Family Act

Più volte, durante l’emergenza, la Bonetti ha parlato dei sostegni per le famiglie e soprattutto dell’assegno per ogni figlio fino ai 14 anni, una specie di estensione del bonus di natalità, che al momento spetta soltanto ai bambini fino a 3 anni d’età.

Elena Bonetti e il Family Act

Il sostegno varierà in base al reddito. Nei prossimi giorni, secondo quanto la Ministra per le Pari Opportunità e per la famiglia ha dichiarato, verranno comunicate le decisioni finali e dettagli certi, che illustreranno a chi spetterà l’assegno e le modalità per richiederlo.

Bra, bimbo di 21 mesi caduto in piscina, ha rischiato di annegare: è ricoverato in condizioni critiche

Bra, bimbo di 21 mesi caduto in piscina, ha rischiato di annegare: è ricoverato in condizioni critiche