le grida strazianti di un bambino

Si sentono le grida strazianti di un bambino, provenire da una casa abbandonata. Chi le sente teme che ci sia un bambino in pericolo, ma quando entrano non trovano mai nessuno. Tutti ci cascano finché non viene loro spiegato il mistero...

Alcuni paesi sono noti per le loro tradizioni e leggende. E il Messico è uno di questi. Sebbene siano certamente di dominio pubblico, quelle storie che vengono trasmesse di generazione in generazione hanno alcune verità e alcune bugie. Ci scuotono quando siamo testimoni e ciò che ascoltiamo ci lascia la pelle d’oca.

È precisamente il terrore in cui vive  il noto quartiere Hidalgo di Culiacán (Messico), dopo che dozzine di vicini hanno affermato  di sentire il pianto disperato di un bambino, di pomeriggio e di notte.

Molti hanno cercato di scoprire se è un bambino bisognoso o abbandonato dai suoi genitori. Ma presto la verità è venuta alla luce. La storia parla di una famiglia della classe media che visse in una delle strade emblematiche del centro città nel 1989.

È stato un matrimonio con 4 bambini piccoli, uno dei quali è nato con una grave malattia al fegato. Purtroppo, il padre, stanco di doversi spezzare la schiena lavorando per sostenere la casa e soprattutto pagare le spese mediche di suo figlio, ha agito nel modo più codardo.

Decise di abbandonare la moglie senza lasciare traccia di se’. La donna dovette accudire i propri figli come meglio poteva, ma il bambino peggiorava sempre di più.

La leggenda narra che nel culmine della disperazione portò il piccolo all’ospedale di notte. Molti dei vicini che conoscevano il suo caso affermano che le grida del bambino furono udite per strada, poiché la finestra della sua stanza era proprio sul marciapiede. Erano davvero grida strazianti che ogni passante non voleva nemmeno sentire.

Sfortunatamente, mesi dopo il bambino morì,  e la madre devastata non fece altro che andarsene con gli altri tre figli per lasciare tutto ciò che le ricordava quegli anni amari e il profondo dolore di aver perso il suo bambino per sempre.

La cosa strana di tutto questo è che ora, a metà dell’anno 2019, i vicini del quartiere di Hidalgo che di solito attraversano quella strada dove ci sono molti ristoranti, affermano di aver sentito,ed in pieno giorno,  le grida del bambino nella casa che attualmente sembra abbandonata. Le grida sono così reali che molti si chiedono se non sia un bambino che è in pericolo. Ma i vicini li calmano quando dicono che nessuno vive più in quella casa e che è certamente l’anima del bambino che è morto 30 anni fa.

E tu sei uno di quelli che credono nelle leggende? In caso contrario, potresti spiegare perché quel grido cupo proviene da una casa in rovina?

Lutto a Bolzano, Matilda Salutt si è spenta a 13 anni a causa di una grave malattia

Lutto a Bolzano, Matilda Salutt si è spenta a 13 anni a causa di una grave malattia

"Vacca grassa", il marito la insulta: lei perde peso e gli dice addio

"Vacca grassa", il marito la insulta: lei perde peso e gli dice addio

Mark Bryan è etero, sposato e ha dei figli e lavora come ingegnere robotico ma ama indossare gonne a tubino e tacchi alti: le foto

Mark Bryan è etero, sposato e ha dei figli e lavora come ingegnere robotico ma ama indossare gonne a tubino e tacchi alti: le foto

“Viviamo tra topi e sporcizia mentre lui è milionario”: la madre punta il dito contro un noto vip

“Viviamo tra topi e sporcizia mentre lui è milionario”: la madre punta il dito contro un noto vip

Luigi Allocca, miracolosamente sopravvissuto all'incidente in Arabia Saudita, racconta quei drammatici istanti

Luigi Allocca, miracolosamente sopravvissuto all'incidente in Arabia Saudita, racconta quei drammatici istanti

Bimbo di 5 anni investito sulle strisce a Montesilvano con la mamma

Bimbo di 5 anni investito sulle strisce a Montesilvano con la mamma

Tragedia in provincia di Rimini, neonato nato prematuramente in casa: è morto

Tragedia in provincia di Rimini, neonato nato prematuramente in casa: è morto