Le immagini dal drone dell’incendio di Notre Dame

Incendio Notre Dame, le immagini dal drone sono impressionanti

Home > Attualità > Le immagini dal drone dell’incendio di Notre Dame

Nelle ultime ore in Europa e nel mondo si parla quasi esclusivamente dell’enorme incendio che ha colpito la cattedrale di Notre Dame, a Parigi. Le cause sono ancora da chiarire, anche se qualcuno è sicuro che non si tratti di un incidente.

Molti sono preoccupati per il destino della chiesa simbolo di Parigi: c’è chi sostiene che non tornerà mai alla normalità. Secondo i pompieri la struttura è salva. Se ciò fosse confermato, tra un po’ di tempo torneremo a vedere Notre Dame nel suo splendore di sempre. Nel frattempo sul web stanno circolando numerose foto della chiesa in fiamme. Come spesso accade quelle più suggestive sono le foto scattate dall’alto.

Le fiamme sono comparse poco dopo le 19 di ieri. Si sono sviluppate sul tetto dell’edificio e nel giro di poco tempo hanno avvolto anche la guglia, il tetto e la volta. Essendo la parte superiore della cattedrale fatta per la maggior parte di legno, materialmente facilmente combustibile, bloccare le fiamme è stato pressoché impossibile. Grazie alle foto scattate da un drone della polizia francese, si può capire meglio la gravità dell’incendio.

Questo scatto è stato condiviso dall’utente di Twitter Amichai Stein, diplomatico israeliano. Lo stesso Stein, questa mattina, ha condiviso altre foto della cattedrale alla luce del sole, scrivendo (in inglese): “Ancora in piedi”. La struttura interna in legno di Notre Dame, che i francesi chiamano “la foresta” è diventata cenere. Essendo trascorse poche ore dall’incendio, ci sono ancora molti punti interrogativi intorno alla vicenda. Quel che è certo è che è stata aperta un’indagine per stabilire le cause dell’incidente. L’intero quartiere dell’ Ile-de-la Cité è stato evacuato a causa delle grandi dimensioni dell’incendio. Il Comune di Parigi ha deciso di aprire un’unità di crisi per risolvere la delicata questione. La settimana di Pasqua è iniziata in maniera oggettivamente negativa per la cristianità europea. Commenti beceri a parte, però, moltissimi cittadini del Vecchio Continente hanno subito dimostrato la loro solidarietà alla città di Parigi e a un’opera d’arte che un po’ appartiene a tutti noi.