le sue ultime parole

Dopo che il suo ex-fidanzato le ha sparato, ha usato le sue ultime parole per salvare il suo bambino

Home > Attualità > le sue ultime parole

È deplorevole che, nonostante l’instancabile lotta di milioni di persone per porre fine alla violenza di genere e, soprattutto, dopo tutte le vite che sono state strappate via, dobbiamo continuare ad affrontare notizie come la morte di Amanda “Mandi “Maniche . Mandi era una giovane madre di 23 anni che ha iniziato a ricostruire la sua vita dopo un rapporto violento.

Si è dedicata completamente al suo bambino di 10 mesi. Ma il suo ex-ragazzo, James Ramey, 27 anni, aveva un altro piano per lei. Ramey l’aveva già avvertita che non le avrebbe mai permesso di lasciarlo. Dopo continue minacce di morte e un ordine restrittivo, James Ramey alla fine mantenne la sua parola e uccise la madre di suo figlio, sparandogli al petto. “Dov’è Winston?” Erano le ultime parole di Mandi, che, angosciante, riuscì anche a informare i poliziotti che la persona che le aveva sparato era James Ramey, il suo ex fidanzato. La polizia sapeva chi era l’ex-fidanzato di Mandi. Ramey era già stato arrestato prima per aver minacciato la ragazza di ucciderla mentre dormiva. “Ha parlato con l’ufficiale che è entrato per primo nella scena del crimine”, ha dichiarato il commissario Nathan Hartstock. “La sua unica preoccupazione era che suo figlio fosse vivo, il che ci ha permesso di concludere che il bambino non c’era. Abbiamo perquisito la casa e in quel momento ci ha dato il nome di Mr. Ramey. ” L’amore di Mandi per il suo bambino lo salvò dalla morte per mano di suo padre.

Le autorità confermano che nelle ore dell’alba, Ramey rubò una macchina e guidò fino alla residenza del padre di Mandi. Una volta lì, abbatté la porta e si diresse verso la stanza della ragazza. Così, dopo averle sparato al petto, prese il suo bambino di 10 mesi e costrinse la matrigna di Mandi a partire con lui.

Il personale medico trasportò la ragazza di 23 anni all’ospedale, dove fu dichiarata morta poco dopo il suo arrivo.

Subito dopo, la ricerca del bambino e della matrigna di Mandi, è stata intrapresa, la polizia ha avvertito i media che Ramey era armato e si considerava estremamente pericoloso.

Ramey, che ora si trova nella prigione della contea di Fulton, è stato accusato di omicidio e potrebbe essere condannato a morte. Nel frattempo, il padre di Mandi non trova consolazione nella sua perdita e il piccolo Winston sarà costretto a crescere senza sua madre.

“La mia unica figlia è morta”, esclama il signor Mangas, “ho detto alla polizia di trovarlo (Ramey) prima di me.”

La famiglia di Mandi dice che in precedenza avevano chiesto alle autorità di tenere Ramey in prigione per la sicurezza della giovane madre . Quante altre donne dovranno perdere la vita per smettere di sottovalutare il pericolo che si nasconde dietro ogni parolaccia, ogni abuso?