testimonianze bambino suicida

Napoli, bambino morto: le testimonianze dei suoi compagni

Napoli, le testimonianze dei compagni del bambino morto a soli 11 anni: tutti lo ricordano per il suo sorriso

Sono ancora in corso le indagini delle forze dell’ordine per il bambino morto a soli 11 anni. Gli inquirenti oltre ad aver sequestrato il tablet ed il cellulare, stanno ascoltando anche le testimonianze dei suoi compagni di classe. Con uno in particolare aveva legato un rapporto molto forte.

bambino morto testimonianze

Una vicenda drammatica che sconvolto tutti i suoi amici, nessuno dovrebbe perdere la vita a quell’età. Le forze dell’ordine, al momento stanno cercando di capire cosa lo abbia spinto a compiere quel gesto estremo.

La Procura ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio e pensano che sia morto per una delle Challenge nate su i social negli ultimi anni. Sul web alcune persone, spingono i bambini a compiere gesti di autolesionismo, proprio fino al punto di togliersi la vita.

Gli agenti stanno ascoltando tutte le persone che potrebbe avere informazioni su questo episodio. Il bambino prima del lockdown aveva iniziato la scuola secondaria di primo grado a Chiaia.

testimonianze bambino suicida

Aveva fatto amicizia con tutti suoi compagni, ma aveva instaurato un legame più forte, con uno in particolare, che nelle scorse ore è stato ascoltato dagli inquirenti. Vogliono far chiarezza su eventuali paure o minacce ricevute tramite i social.

Tutti lo hanno descritto come un bambino tranquillo, sempre allegro e solare. Non aveva né problemi di apprendimento, né di socializzazione. Infatti tutti lo ricordano per il suo sorriso contagioso e per la sua sua spontaneità. I suoi compagni di scuola calcio, al suo funerale hanno indossato tutti la maglietta che utilizzavano per le partite.

Bambino morto a 11 anni: il dramma

CREDIT: MATTEO PELLINO

La tragedia per questa famiglia è avvenuta nella serata di martedì 29 settembre. Il piccolo intorno a mezzanotte si è alzato dal letto e si è lanciato dal balcone della sua abitazione, al decimo piano.

I sanitari intervenuti non hanno potuto far nulla per salvarlo, ma ne hanno potuto dichiarare solamente il decesso. La madre ha scoperto che pochi minuti prima di suicidarsi, le aveva scritto un messaggio sul suo cellulare.

testimonianze bambino suicida

Il bimbo si scusava di ciò che stava per fare, ma le ha detto che doveva andare, poiché c’era un “uomo nero” che stava per andare a prenderlo. Gli inquirenti, proprio per questo credono che sia deceduto per una delle sfide nate su i social media negli ultimi anni.

Lombardia, necessaria autocertificazione per chi circola dalle 23 alle 5

Incidente a San Salvo Marina, Sara Amma Favia morta a 17 anni

Lutto per la star del cinema Robert Redford: James, suo figlio, è morto

Il killer di Lecce, Antonio De Marco vuole raccontare tutta la verità

Coronavirus: il comune di Arzano sarà zona rossa

Coronavirus: ricoverato 15enne di Avellino in gravi condizioni

Disoccupato trova uno zaino con 7000 euro e lo porta in Questura: premiato con 700 euro