Daniele De Santis arbitro ucciso

Lecce: l’arbitro Daniele De Santis e la sua compagna uccisi a coltellate

Secondo i testimoni, ad uccidere Daniele De Santis e la compagna, è stato un uomo sulla sessantina

Tragiche notizie arrivano dalla Puglia, più precisamente da Lecce. Nella tarda serata di ieri, lunedì 21 settembre, l’arbitro di calcio, Daniele De Santis si trovava in casa sua insieme a quella che sembrerebbe essere la sua fidanzata. Un malintenzionato pare che si sia introdotto nell’abitazione e, aggredendoli con un coltello, li ha brutalmente uccisi entrambi.

Risveglio davvero sconvolgente nel capoluogo pugliese. In un condominio situato nel quartiere Rudiae, nei pressi della stazione ferroviaria, ieri sera tarsi si è consumato un feroce duplice omicidio.

Daniele De Santis arbitro ucciso

A perdere la vita nella furiosa lite finita nel modo più tragico possibile, sono stati un uomo ed una donna. Lui, molto conosciuto in città, era un apprezzato arbitro di calcio, con molta esperienza in Lega Pro. Il suo nome era Daniele De Santis e aveva 33 anni.

Lei, invece, si chiama Eleonora Manta, era la fidanzata del direttore di gara e aveva solamente 30 anni.

Stando alle prime parole pronunciate dai pochi testimoni presenti in zona al momento del fatto, pare che si siano sentite prima delle urla. Urla così forti da attirare l’attenzione di tutti i vicini di casa. Dopodiché, il silenzio e il successivo ritrovamento dei cadaveri, sulle scale del condominio.

Daniele De Santis arbitro ucciso

Alcuni dei testimoni hanno dichiarato alle forze dell’ordine che, subito dopo aver udito il trambusto del litigio, si è visto un uomo sulla sessantina, allontanarsi con un grosso coltello tra le mani.

Immediatamente è partita una vera e propria caccia all’uomo da parte della polizia e di tutte le altre forze dell’ordine. Diversi i posti di blocco posizionati in tutta l’area circostante.

Sarà aperta un’indagine che, oltre a trovare il colpevole, cercherà di fare chiarezza sull’eventuale movente della doppia uccisione. Anche se, stando alle prime indiscrezioni, sembrerebbe che possa trattarsi di un omicidio passionale.

Credit Video: Jerry Middleton – Youtube

Daniele De Santis, carriera ed esordio in serie B

Daniele De Santis arbitro ucciso

Daniele De Santis, vittima del tremendo omicidio di cui abbiamo parlato sopra, era un giovane e molto apprezzato arbitro di calcio.

Già da diversi anni era uno degli arbitri di punta in serie C, quella che ora viene chiamata Lega Pro.

Nell’arco della sua carriera, tra serie D, Lega Pro, Coppa Italia e campionato primavera, aveva diretto la bellezza di 130 gare. Nel 2017, era arrivato il punto più alto della sua carriera, con la nomina di quarto uomo in una gara di serie B.

DPCM con regole più restrittive in arrivo: coprifuoco nazionale?

La testimonianza di Daniele Mondello sul settimanale Giallo

I medici di base lanciano un appello: "Necessario un auto lockdown"

Autocertificazione in Campania per gli spostamenti: cosa c'è da sapere

Modena, Covid-19: focolaio al Policlinico nel reparto di neonatologia

Incidente a San Salvo Marina, Sara Amma Favia morta a 17 anni

Coronavirus: il comune di Arzano sarà zona rossa