Lecce, neonato di 3 mesi perde la vita mentre dorme per un rigurgito

LECCE: neonato di soli 3 mesi è morto durante la notte, mentre stava dormendo, a causa di un rigurgito.

Home > Attualità > Lecce, neonato di 3 mesi perde la vita mentre dorme per un rigurgito

Dramma in provincia di Lecce per la morte di un neonato di soli tre mesi. Nel piccolo paesino di Monteroni una famiglia è distrutta dal dolore per la perdita del suo piccolo angioletto. Il bambino è stato trovato privo di vita nella sua culla. Era notte, stava dormendo e quando i genitori si sono svegliati per controllarlo già non respirava più. Per un rigurgito questo piccolo angelo non c’è più.

neonato

Quando i genitori si sono svegliati (era prestissimo, circa le 4 e mezzo del mattino) e si sono accorti che il neonato non respirava più, hanno subito allertato i soccorsi. In pochissimi minuti i sanitari del pronto soccorso erano a casa loro. E hanno fatto di tutto per poter salvare il piccolo. I tentativi di rianimazione sono andati avanti per un’ora intera, senza però poter fare niente per il bambino, morto per un rigurgito che lo ha soffocato nel sonno.

neonato

Igor, questo è il nome del neonato, è morto nella culla per un rigurgito che gli ha impedito di continuare a respirare. Un arresto cardiocircolatorio lo ha portato alla morte. Quando i genitori se ne sono accorti, ormai era troppo tardi per il loro bambino, il terzo di tre figli.

Tutta la comunità cittadina si è stretta intorno alla famiglia che ha perso il povero bambino. Purtroppo la morte in culla non è prevedibile e colpisce moltissimi neonati, gettando nello sconforto le troppe mamme e i troppi papà che sono costretti a piangere il loro piccolo spirato in cielo in età così prematura.

La morte in culla si può in qualche modo prevenire, cercando di adottare tutti i comportamenti ritenuti idonei dagli esperti. Evitare di lasciare oggetti nella culla del bambino, far dormire il bimbo a pancia in su, tenere la temperatura intorno ai 18-20 gradi, evitare cuscini e coperti che il piccolo si può tirare sul viso, evitare anche i paracolpi che possono far soffocare i piccoli.